Dieta Mediterranea segreto per vivere più a lungo. Già patrimonio immateriale dell’UNESCO, tale alimentazione rappresenterebbe la chiave per migliorare la propria aspettativa di vita. A sostenerlo uno studio condotto dai ricercatori del Brigham and Women’s Hospital, affiliato alla Harvard Medical School, e della Harvard School of Public Health.

I benefici offerti dalla Dieta Mediterranea sarebbero frutto, spiegano i ricercatori statunitensi, degli effetti prodotti a carico dei telomeri. Questi ultimi rappresentano la parte terminale del DNA posta a protezione dei cromosomi e vengono utilizzati dagli esperti come veri e propri indicatori dell’invecchiamento: si accorciano ad ogni divisione cellulare e quando troppo corti rappresentano un segno di ridotta aspettativa di vita e di propensione allo sviluppo di patologie connesse con l’avanzare dell’età.

Seguire la Dieta Mediterranea porterebbe invece a una maggiore lunghezza di questi elementi, aumentando di conseguenza l’aspettativa di vita. I ricercatori hanno analizzato, durante uno studio durato 20 anni, l’aderenza a tale alimentazione di 4,676 donne sane. L’analisi è avvenuta in base a nove diversi parametri.

Più le donne rispettavano i dettami della Dieta Mediterranea e maggiori risultavano essere le loro aspettative di vita. Ogni punto in comune tra la propria alimentazione e il celebre regime alimentare rappresentava in media la possibilità di vivere 1,5 anni in più. Come ha spiegato l’autrice principale dello studio, la Dr.ssa Marta Crous-Bou, ricercatrice postdottorato presso la Harvard Medical School:

Sulla base dei nostri dati abbiamo riscontrato che un’aderenza alla Dieta Mediterranea di tre punti rappresentava un periodo di invecchiamento di circa 4,5 anni, una differenza comparabile a quella tra fumatori e non fumatori.

3 dicembre 2014
I vostri commenti
renzo, giovedì 4 dicembre 2014 alle11:07 ha scritto: rispondi »

quale dieta mediterranea visto che il mare va dalla turchia alla spagna, dal marocco all'italia, dall'egitto alla francia e così via? grazie per la risposta

Lascia un commento