La Dieta Mediterranea per la salute del cuore e la fertilità. I benefici assicurati da questo regime alimentare sono stati esposti durante la conferenza “Dieta Mediterranea, una piramide di passioni” svoltosi a Teggiano (SA), organizzato dalla CIA (Confederazione Italiana Agricoltori) e primo appuntamento della serie di “Incontri Mediterranei”. Ai più o meno noti effetti positivi garantiti dal mangiare bene “all’italiana” si è aggiunto, un po’ a sorpresa, anche il possibile aiuto naturale per migliorare la propria capacità riproduttiva.

La fertilità maschile è stato tra i temi più dibattuti durante l’incontro, che ha visto la Dieta Mediterannea assoluta protagonista. Già nota per le sue capacità in merito alla prevenzione e controllo delle malattie cardiovascolari, così come per il suo aiuto per migliorare la memoria e prevenire la perdita cognitiva, questo tipo di alimentazione si conferma come un toccasana per l’organismo umano.

Non si tratta tuttavia di una dieta miracolosa in grado di avverare qualsiasi desiderio, sottolineano gli esperti, ma un aiuto naturale importante nella gestione del proprio stato di salute. All’incontro è intervenuta anche Daniela Nugnes, assessore all’Agricoltura della Regione Campania:

Bisogna operare affinché la Dieta mediterranea non sia solo uno spot, ma un volano per un’intera regione. Perché l’agroalimentare in Campania possa realmente svilupparsi, anche attraverso la dieta mediterranea bisogna assolutamente non ragionare a compartimenti stagni, ma creare giuste sinergie. Bisogna promuovere allo stesso tempo sia le tipicità alimentari sia i territori dove esse stesse vengono prodotte.

30 luglio 2013
Lascia un commento