La dieta Lambertucci, che prende il nome dalla celebre giornalista dedita da anni alle tematiche del benessere, è studiata per ritrovare la linea ed eliminare la pancia in un solo mese. Si basa essenzialmente sul controllo delle dosi di carboidrati da consumare giornalmente.

La dieta dimagrante proposta da Rosanna Lambertucci prevede l’utilizzo di tre cereali specifici che hanno la caratteristica di non alzare la glicemia, favorire la digestione e il transito intestinale eliminando gonfiore e disturbi addominali.

I tre cereali sono: l’avena per la colazione, l’orzo nel pomeriggio e la segale durante l’ultima settimana del mese.

Le regole da seguire tutti i giorni sono le seguenti: ogni mattina bere appena sveglie due bicchieri di acqua minerale naturale e durante la giornata un bicchiere di acqua ogni ora.

A pranzo e a cena un solo bicchiere di acqua prima di iniziare a mangiare e dopo cena bere una tisana.

La Lambertucci poi stila un decalogo di alimenti cosiddetti “amici” ovvero che possono essere consumati liberamente e preferiti ad altri. Questi sono: tutte le carni bianche (coniglio, pollo, tacchino, carne di vitello, agnello); il pesce fresco (tonno, salmone, sarde, alici, maccarello, sogliola, spigola, orata, razza, coda di rospo, merluzzo, trota, triglia, pesce spada, dentice, calamari); il pesce in scatola o confezionato (salmone in busta, filetti di sgombro, tonno in scatola al naturale).

Anche gli affettati entrano in quella lista ma solo la bresaola e il prosciutto crudo senza grasso. Sono permesse le frattaglie come fegato e lingua di vitello, le uova cucinate in tutti i modi ma mai con il burro, i latticini magri e lo yogurt senza grassi.

L’acqua deve essere scelta tra quelle povere di sodio mentre le bevande concesse sono caffè, caffè d’orzo, tè e tisane tutte rigorosamente senza zucchero.

Gli spuntini dovranno essere composti da un frutto a scelta tra arancia, mandarini, fetta di ananas, kiwi, mela, pera, pompelmo oppure un vasetto di yogurt magro.

Via libera alle verdure preferibilmente a scelta tra: asparagi, bietola, cavolfiore, cavolo cappuccio, cicoria, finocchi, funghi, indivia, indivia belga, melanzane, peperoni verdi, gialli, rossi, puntarelle, radicchio verde o/e rosso, rucola, scarola, sedano, soncino, topinambur. Vediamo ora come si svolge questa dieta in una settimana tipo.

A colazione si può scegliere tra una tazza di latte scremato o latte di soia senza zucchero, con caffè d’orzo e crusca di avena oppure uno yogurt magro con crusca d’avena e una tazza di te verde con una fetta di limone fresco o ancora un caffè lungo senza zucchero, o tè verde o caffè d’orzo con un uovo alla coque. Per chi predilige la colazione salata vanno bene bresaola o prosciutto crudo magro con tè verde o caffè. La dose giornaliera di crusca d’avena corrisponde a 4 cucchiaini da caffè. A metà  mattina uno spuntino a scelta tra 1 frutto o 1 yogurt.

A pranzo si può alternare tra carne magra, pesce, bresaola, prosciutto crudo magro, salmone in busta, tonno al naturale.

Nel pomeriggio un altro spuntino e a cena le stesse regole del pranzo cercando ovviamente di variare gli alimenti. Per quanto riguarda le quantità  non sono specificate le dosi esatte, basta regolarsi seguendo il buon senso.

Inoltre una volta a settimana è consigliato inserire un regime interamente proteico ovvero niente carboidrati, compresi frutta e verdura, un po’ come la famosa dieta Dukan.

25 marzo 2013
I vostri commenti
Franca, mercoledì 26 luglio 2017 alle15:44 ha scritto: rispondi »

Vorrei perdere 10 kg ho 53 anni appena andata in menopwusa

Livia, giovedì 9 febbraio 2017 alle17:34 ha scritto: rispondi »

Ho 59 anni e sono in menopausa da 10...ho avuto problemi fisici depressione che mi hanno portato ada una fame nervosa ed all'assunzione di molti dolcetti fine cui sono dipendente. Ho provato tante diete più o meno simili ma senza successo anzi sono aumentata di 15 chili. Consumo pochissima carne di pollo o tacchino e msngio dpesdo pasta e pizze. Spero possiate aiutarmi con i vostri preziosi consigli. Grazie

giuseppina mercoledi 9 febbraio 2017, giovedì 9 febbraio 2017 alle16:02 ha scritto: rispondi »

sono in menopausa da 10 anni . vorrei perdere 3 chili ma mi è molto difficile o impossibile. ti ringrazio

Alida, giovedì 9 febbraio 2017 alle15:51 ha scritto: rispondi »

Cara Rosanna Ti ho visto oggi a Forum e mi tornata la voglia di mettermi in forma. Ho 67 anni ( nonostante l'età ci tengo ancora ad avere un fisico decente). Sono alta 1,63 m. e peso 74 kg, ho tanto stomaco e tanta pancia. Sono una buongustaia, cosa mi consigli? grazie Alida

Cristina, domenica 29 gennaio 2017 alle21:53 ha scritto: rispondi »

Gentilissima, menopausa e tiroidectomia hanno fatto dei gran danni. Le diete fatte fino ad ora non hanno aiutato, spero nei suoi consigli. Grazie

Lascia un commento