È arrivata per l’inventore della Dieta Dukan la radiazione dall’Ordine dei Medici francese. L’ormai ex dottor Pierre Dukan non potrà d’ora in poi esercitare la professione medica proprio a causa della commercializzazione del regime dietetico da lui inventato, ritenuto tra l’altro un azzardo e un possibile pericolo per la salute da alcuni medici e nutrizionisti della Granada University.

Una parabola quella di Pierre Dukan che ha avuto il punto d’origine nel 2000, anno di pubblicazione del suo libro “Je Ne Sais Pas Maigrir” (Non so come dimagrire). Sono seguite alla pubblicazione del volume l’avvio di un servizio commerciale di assistenza e l’apertura di negozi virtuali su Internet.

Dukan ha tuttavia anticipato di circa un anno la decisione dell’Ordine dei Medici scegliendo di ritirarsi volontariamente dalla professione medica nel maggio dello scorso anno, secondo alcuni nel tentativo di evitare l’ormai prossima radiazione dall’albo. La sua dieta ha tuttavia riscosso negli anni molte critiche, ma anche un alto numero di adesioni, soprattutto tra le celebrità di Hollywood (Katherine Jenkins, Penelope Cruz ecc.).

Le fasi previste dalla Dieta Dukan sono quattro e prevedono un primo passo definito di “attacco”, che punta una rapida quanto scioccante perdita di peso ottenuta assumendo unicamente proteine. A seguire la fase definita “cruise”, con il traghettamento verso il “peso ideale” tramite l’assunzione di una selezione di 28 differenti vegetali. Chiudono il percorso la “consolidazione”, con l’aggiunta di alcuni cibi amidacei, per poi chiudere con la definitiva “stabilizzazione”.

Dopo il suo volontario ritiro dalla professione Dukan ha presentato la proposta per un percorso di istruzione scolastica dei più giovani che diffondesse la sua cultura di equilibrio del peso corporeo. Il progetto includeva un sistema di pesate periodiche e l’assegnazione di punti in base base ai risultati raggiunti, tentativo però respinto dal Ministero dell’Educazione francese.

Un ulteriore tentativo di portare avanti il suo regime dietetico è costato poi all’ex dottore 6.000 euro di risarcimento a un ex paziente, per aver infranto il codice etico, oltre alla sospensione dall’esercizio professionale per una settimana durante lo scorso ottobre.

A condannare in ultimo la Dieta Dukan è arrivato un recente studio portato avanti dalla Granada University, in Spagna, secondo la quale questo regime dietetico rappresenterebbe un rischio per la salute.

Secondo esperimenti condotti su alcune cavie da laboratorio una dieta ad alto contenuto di proteine tipica della prima fase della Dukan potrebbe incrementare, sostengono i ricercatori spagnoli, le possibilità di sviluppare calcoli renali e altri disturbi legati ai reni.

27 gennaio 2014
Fonte:
Immagini:
Lascia un commento