La dieta dimagrante del riso aiuta a perdere peso in maniera molto facile senza però far sentire troppo il peso della fame. L’alimento chiave di questo programma dimagrante è appunto il riso, preferibile in versione integrale per la sua maggiore digeribilità. Questo prezioso cereale ha una miriade di caratteristiche positive che lo portano a essere uno degli alimenti preferiti nei regimi ipocalorici.

La dieta dimagrante del riso sfata un luogo comune secondo il quale per perdere i chili di troppo si deve necessariamente rinunciare ai carboidrati. Invece tutto dipende dal momento di assunzione, dalla quantità e dal tipo. Il riso è sicuramente uno dei cereali più facilmente assimilabili, grazie alle piccolissime dimensioni dei granuli di amido che contiene. Associare questo cereale con altri alimenti aiuta a rendere ancor più efficace il programma dimagrante. Oltre a far sentire sazie, il riso ha anche delle proprietà disintossicanti e diuretiche che aiutano l’organismo a eliminare le tossine accumulate. Ma le proprietà  del riso non si limitano solo a questo, il prezioso alimento ha anche delle funzioni regolatorie intestinali, consigliatissimo a chi soffre di stipsi e colon irritabile.

Inoltre, l’acqua di cottura, rappresenta un rimedio efficace contro le infiammazioni intestinali. Per un’azione più efficace della dieta dimagrante del riso si consiglia l’utilizzo del riso integrale, che però sappiamo avere dei tempi di cottura leggermente più lunghi. Il trucco per una preparazione più veloce è quello di sciacquarlo la sera prima e di lasciarlo nell’acqua per tutta la notte.

Al momento della cottura è sufficiente metterlo in pentola con abbondante acqua salata; appena l’acqua comincia a bollire abbassare il fuoco e lasciare cuocere senza girare per 40 minuti circa. L’accorgimento da seguire è quello di lessare il quantitativo di tre porzioni e conservarlo in frigo in delle scatole chiuse così in modo da averlo pronto anche per i pasti successivi.

La dieta dimagrante del riso è l’ideale per coloro che sono spesso in giro per lavoro e che sono costrette a mangiare in ufficio. Il programma dimagrante prevede che il riso venga consumato prevalentemente a cena come piatto principale o come contorno da utilizzare al posto del pane.

Seguendo questa dieta per due settimane si possono perdere 3 chili senza troppi sforzi. Come sempre si deve fare attenzione a non eccedere con i {#condimenti}; la dieta consente l’utilizzo di tre cucchiaini di olio extravergine di oliva al giorno.

La colazione è uguale per tutti i giorni e prevede un bicchiere da 150 ml di latte scremato, 2 cucchiai di riso soffiato, oppure 3-4 biscotti secchi light.

Come spuntino è previsto il consumo di 200 grammi di frutta di stagione, avendo l’accortezza di alternarne il tipo. A merenda una spremuta di agrumi non zuccherata.

Lunedì. A pranzo un panino da 80 grammi con bresaola e rucola. A cena un insalata di riso tradizionale preparata con 70 grammi di riso parboleid, prosciutto cotto a dadini, emmenthal, giardiniera, capperi, olive verdi, olio.

Martedì. A pranzo due vasetti di yogurt intero con 2 cucchiai di cereali e 2 frutti freschi. A cena un minestrone di verdure preparato con 30 grammi di riso integrale e verdure a scelta, 2 uova alla coque o sode, insalata di pomodori.

Mercoledì. A pranzo un panino da 80 grammi con mozzarella e pomodoro. A cena 80 grammi di risotto alla milanese.

Giovedì. A pranzo due vasetti di yogurt intero con 2 cucchiai di cereali e 2 frutti freschi. A cena 120 grammi di bistecca di manzo ai ferri, insalata mista e 30 grammi di riso integrale bollito come contorno.

Venerdì. A pranzo 8-9 rotolini di sushi (si trovano nella grande distribuzione organizzata), con contorno di verdure cotte. A cena minestrone preparato con soli ortaggi, 240 grammi di sogliola o platessa ai ferri e un panino integrale.

Sabato. A pranzo una porzione di paella (si può trovare già  pronta in versione surgelata). A cena insalatona vegetale preparata con sedano, carote, cetrioli e peperoni; 40 grammi di prosciutto crudo sgrassato e mezzo panino integrale.

Domenica. A pranzo un’insalata di riso vegetariana preparata con 60 grammi di riso integrale, un wurstel di soia, tofu bianco, verdure miste, olive nere e capperi. A cena una pizza margherita da 140 grammi e un contorno di verdure.

Seguendo questa dieta dimagrante per due settimane si perderanno circa 3 chili. Nelle due settimane successive si può tornare a mangiare normalmente cercando di fare dei pasti equilibrati con un primo a base di pasta o di riso, alternando le fonti delle proteine e consumando sempre dei contorni di verdure.

Fare cinque pasti durante il giorno è un abitudine altrettanto importante e che non dovrebbe mai essere abbandonata. E se proprio non si riesce a resistere ai dolci è sempre meglio consumarli alla mattina, magari scegliendo tra 3-4 biscotti secchi, una fetta di torta casalinga o 2-3 fette biscottate con un cucchiaio di marmellata senza zucchero.

25 marzo 2013
I vostri commenti
Piera, lunedì 27 marzo 2017 alle16:15 ha scritto: rispondi »

Salve, Vorrei iniziare la dieta del riso....potrei averla?Per tazza quanto g si intendono?grazie!

monica, domenica 7 giugno 2015 alle0:40 ha scritto: rispondi »

io sono intollerante al nikel e riso integrale nn posso mangiarlo quanto riso di quello normale posso mangiare durante il giorno grazie

elisabetta, sabato 28 giugno 2014 alle11:45 ha scritto: rispondi »

ma quando riso 40 g 50 o piu'

ildemat, sabato 14 giugno 2014 alle7:29 ha scritto: rispondi »

dove si può trovare la dieta del riso completa?grazie

Rosalba, venerdì 6 giugno 2014 alle15:55 ha scritto: rispondi »

Salve, potrei avere la dieta completa con le giuste quantità e per quante settimane si dovrebbe eseguire, grazie.

Lascia un commento