La dieta di Noemi, arrivata terza a Sanremo 2012, è stata probabilmente notata da tutti. La cantante è salita sul palco dell’Ariston in perfetta forma. Il segreto? Una dieta ipocalorica senza glutine, che le ha permesso di perdere fino a 4 chili in pochissimi mesi.

La dieta ipocalorica di Noemi si è mescolata a quella senza glutine: tuttavia non è ancora chiaro se la dieta dimagrante senza glutine per chi non è affetto da celiachia faccia realmente dimagrire oppure permetta di ingrassare. Tralasciando la questione del gluten-free, concentriamoci su come va effettuata una dieta ipocalorica: si tratta di una dieta che accosta gli alimenti in modo da mantenere un equilibrio nutrizionale, ma con un basso apporto di calorie. La dieta prevede sei giorni di regime ipocalorico e uno, di solito la domenica, libero.

Ecco quale può essere una dieta tipo a basso apporto calorico per una settimana (circa 1200 calorie al giorno).

Il lunedì, a pranzo si possono consumare 120 grammi di carpaccio e rucola, condita con un cucchiaio di olio, 200 grammi di melanzane alla piastra e 30 grammi di pane. A cena, invece, si può mangiare pasta (60 grammi) condita con pomodoro e basilico, 200 grammi di fagiolini lessi e 30 grammi di pane integrale.

Il martedì a pranzo, 50 grammi di riso conditi con i funghi (100 grammi): da accompagnare a 150 grammi di insalata mista e a 30 grammi di pane. A cena, pesce spada ai ferri (150 grammi) e verdure cotte alla griglia, condite con un cucchiaino d´olio, aglio e prezzemolo.

Mercoledì, a pranzo, è tempo di un´insalata composta di lattuga, uova sode, patate lesse, pomodori e due cucchiaini d´olio, da mangiare con 30 grammi di pane integrale. A cena, 150 grammi di petto di pollo alla piastra e 200 grammi di spinaci.

Il giovedì, a pranzo si possono consumare 80 grammi di prosciutto crudo privato del grasso, assieme al cavolo crudo (200 grammi), condito con due cucchiaini d´olio. Per finire, i soliti 30 grammi di pane integrale. A cena, invece, ritorna l´insalata, ma stavolta di fagioli, che deve essere accompagnata a pesce al vapore (150 grammi).

Il venerdì ci si può gustare un ottimo piatto di spaghetti (50 grammi) con le cozze (100 grammi). Non può mancare la verdura: 150 grammi di carote tagliate alla julienne e condite con un cucchiaino d´olio. A cena, sempre pesce: un´insalata di polpo da 200 grammi, patate lesse e un cucchiaino d´olio.

Il sabato, a pranzo, 70 grammi di bresaola condite con rucola e scaglie di parmigiano, verdure grigliate da mangiare con 30 grammi di pane integrale. A cena, invece, 50 grammi di riso con zucchine e 100 grammi di formaggio magro in fiocchi.

La domenica è il giorno in cui si può seguire una dieta libera.

25 marzo 2013
I vostri commenti
Claudia Beruatto, domenica 10 maggio 2015 alle7:18 ha scritto: rispondi »

Mi interessa perdere peso ! Vedo nella dieta molto pane e pasta particolarmente la sera ! E a colazione ? Nulla?

Claudia , domenica 14 settembre 2014 alle21:55 ha scritto: rispondi »

Sono celiaca e devo perdere peso: mi sapete indicare diete dimagranti? Questa di Noemi mi sembra poco dettagliata. Avete prodotti senza glutine magri da suggerirmi ? Grazie

mariagrazia, venerdì 7 febbraio 2014 alle13:11 ha scritto: rispondi »

Mi interesserebbe proprio tanto.

maria, mercoledì 17 luglio 2013 alle11:08 ha scritto: rispondi »

la dieta non prevede colazione da tutti indicato come il pasto più importante per far partire il metabolismo dopo le ore di sonno ... come fare, come organizzare la colazione?

Lascia un commento