Dieta di Cristiano Ronaldo: cosa mangia CR7 per restare in forma

Restare in forma seguendo la dieta di Cristiano Ronaldo. Non sono soltanto le sue doti calcistiche o il suo imminente arrivo nel campionato di calcio italiano, CR7 è ultimamente al centro dell’attenzione anche per quanto riguarda la sua alimentazione. Un regime alimentare piuttosto rigido, seppure con qualche concessione qua e là, che contribuisce a mantenere la massa grassa del campione portoghese ad appena il 7% (mentre i muscoli rappresentano il 50%).

Una dieta studiata per mantenere attivo il metabolismo, a detta del giocatore portoghese, composta da “cibi sani come frutta e verdura fresca, cereali integrali e tante proteine”. Cristiano Ronaldo si sarebbe rivolto all’ex velocista olimpionica Samantha Clayton, da cui avrebbe ricevuto alcuni preziosi consigli riguardanti non soltanto l’alimentazione, ma anche la preparazione fisica (perlopiù corsa, poi pilates e nuoto). Molto rigida anche la “tabella di marcia” per quanto riguarda il sonno, fissato a 8 ore.

=> Leggi di più sulla dieta senza zuccheri

Sei i pasti giornalieri per CR7, in quantità moderate e a distanza di 3-4 ore l’uno dall’altro, con una colazione ricca di proteine (formaggi magri, uova o toast col prosciutto e spremute di agrumi). Il pranzo di Cristiano Ronaldo è solitamente composto da un’insalata di verdure e del pollo, con l’aggiunta di frutta e, nel caso di impegno fisico pomeridiano, di carboidrati (pasta integrale, anche alla “bolognese” per via del contenuto di proteine). Anche in questo caso senza esagerare con le porzioni.

=> Leggi il menu settimanale per una dieta lampo efficace

Per la cena Cristiano Ronaldo ha adottato il “mantra” vitamine, proteine e fibre. Spazio quindi alla frutta, al pollo e ai legumi (perlopiù fagioli). Malgrado non sia una costante, CR7 si concede qualche eccezione come torte di compleanno, tonno o bistecche. Da bere esclusivamente acqua, anche se è ammesso anche di tanto in tanto un bicchiere di vino rosso. Prima di mettersi a dormire il campione portoghese aspetta sempre almeno due ore dopo il pasto serale, mentre sono banditi in via assoluta dalla dieta quotidiana (salvo le eccezioni di cui sopra) i cibi ricchi di zucchero.

12 luglio 2018
Immagini:
Lascia un commento