Il riso è un tipico alimento usato dalla maggior parte della popolazione dell’est asiatico, e spesso l’efficienza del suo utilizzo come cibo che aiuta a perdere peso è considerata alquanto dubbia. Per rimuovere ogni incertezza circa le potenzialità del riso come alimento adatto alle diete, basta osservare la stessa popolazione Cinese e Giapponese: si tratta dei casi di più bassa percentuale di sovrappeso, e questo si deve sicuramente al tipo di regime alimentare adottato da questi Paesi.

Non importa quale dieta specifica si scelga di seguire al fine di perdere peso, ma in ognuna di esse ci saranno sempre almeno un paio di regole a cui attenersi, e la dieta del riso non vi fa eccezione. Ciò che si deve tenere a mente è lo stare lontani da alimenti che contengono troppe calorie e proteine: in questo modo, è anche molto più semplice controllare l’apporto calorico che si consuma, che si traduce a sua volta in una maggiore attenzione sul proprio peso e sulla conseguente perdita di grasso.

Grazie alla dieta del riso si possono perdere inizialmente circa 11 Kg, e per ogni settimana a seguire tra un chilo e un chilo e mezzo. Questo è certamente ciò che rende questa dieta così gettonata, ma non è tutto, poiché ne gioverà anche l’intero equilibrio dell’organismo, dunque se ne trarranno vantaggi in salute.

Uno di quelli più importanti riguarda i benefici per la pressione sanguigna e per i livelli di colesterolo, infatti parecchie persone che soffrono di malattie renali hanno sottolineato come questa dieta gli sia stata molto di aiuto. Inoltre, uno degli effetti collaterali più comuni a tutte le diete, ovvero gli attacchi di emicrania, attraverso questo regime alimentare appaiono ridotti, il che viene particolarmente apprezzato soprattutto da coloro che sono stanchi di affrontare questo problema attraverso l’assunzione di farmaci contro il mal di testa.

La dieta del riso si compone di due parti fondamentali. La prima, nota come la “fase di disintossicazione“, richiede una rigida attenzione sul consumo di frutta e di riso integrale, e sulla capacità di evitare tutti gli alimenti ricchi di sodio. Inoltre, il valore energetico da assumere durante la giornata dovrebbe essere di circa 800 kcal, dunque è in base a questo numero che si dovrebbero scegliere e preparare i propri pasti.

Durante la seconda fase, è consentito assumere fino a 1200 kcal al giorno, nelle quali possono essere incluse quelle contenute da verdure e carboidrati. Nel regime, può essere anche aggiunto il consumo di pesce, ma solo una volta a settimana se si è davvero realmente interessati a perdere peso.

Perdere peso attraverso la dieta del riso è un metodo assolutamente intelligente, soprattutto per tutte quelle persone che soffrono dei problemi di salute sopra citati, poiché, attraverso questo regime alimentare, possono essere curati. Sono in molti a non fidarsi di questo metodo per dimagrire velocemente, ma non vi è alcun motivo per cui non si dovrebbe provare questa dieta che non ha mai lasciato nessuno deluso.

Scopri quantità e schema settimanale per seguire la dieta del riso cliccando qui:

26 marzo 2013
I vostri commenti
Silvana, giovedì 31 agosto 2017 alle11:34 ha scritto: rispondi »

Buongiorno ho preso troppi kg prendo il tirosin per la tiroide..ora sn in premenopausa ho preso troppi kg...vorrei provare la dieta de riso grazie

anna, lunedì 7 agosto 2017 alle19:40 ha scritto: rispondi »

Soffro di ipotiroidismo e non riesco a dimagrire.Vorrei provare la dieta del riso Grazie

filomena, sabato 8 luglio 2017 alle16:58 ha scritto: rispondi »

Vorrei avere maggiori informazioni sulla dieta del riso circa le quantità ( tazza )

Giovanna, giovedì 18 maggio 2017 alle11:50 ha scritto: rispondi »

Soffro di colon irritabile e vorrei provare la dieta di riso mi hanno consigliato di provare così dimagrisco anche ho una pancia gonfia sembro incinta di 4 mesi per favore puoi mandarmi una dieta di riso grazia

maria luisa, domenica 7 maggio 2017 alle7:25 ha scritto: rispondi »

Sono in menopausa e devo buttare giu' almeno 10kg, mi piacerebbe avere la dieta del riso per favore

Lascia un commento