La gotta è una forma di artrite infiammatoria delle articolazioni periferiche ed è dovuta all’accumulo di acido urico, il prodotto di scarto del metabolismo delle purine. L’accumulo di acido urico è causa di dolore e gonfiore a livello delle articolazioni coinvolte.

Come ricordato dalla Fondazione Umberto Veronesi, la gotta è una patologia che colpisce circa il 7% degli italiani con più di 65 anni. Le articolazioni di solito interessate sono quelle periferiche di alluce, piede, ginocchio o gomito e polso.

Caratteristiche

Dolore al piede

Woman checks her aching foot via Shutterstock

La gotta è una malattia sia ereditaria che eventualmente dovuta a fattori ambientali, come dieta squilibrata e stile di vita sedentario. Sempre secondo le informazioni della Fondazione Umberto Veronesi:

Si stima che la gotta abbia per il 70% origine genetica e che i casi restanti siano correlati a diversi fattori ambientali. Il cibo è uno fra i più importanti.

Le purine sono naturali costituenti del nostro organismo ed anche di molti alimenti. Per questo motivo chi soffre di gotta dovrebbe seguire una dieta priva, o quasi, di alimenti che contengano molte purine e, anche se con minore attenzione, molte proteine.

In ogni caso, gli accorgimenti sulla dieta vanno inseriti in un contesto di sana prevenzione, perché una vita troppo sedentaria, sovrappeso o obesità possono aggravare la patologia. Inoltre è bene osservare come la terapia preveda anche l’uso di farmaci, che vanno sempre consigliati e prescritti dal medico curante. Tra i rimedi naturali per il trattamento della gotta è utile l’artiglio del diavolo.

Alimenti vietati e consentiti

Un regime alimentare contro la gotta prevede alimenti consentiti e pietanze invece sconsigliate. Ecco i quattro alimenti da escludere in una dieta specifica:

  • pesce azzurro come alici, acciughe e sardine;
  • frattaglie come fegato, animelle, rognone, cervello;
  • estratto di carne, come quello che viene usato per fare i brodi;
  • tutta la selvaggina.

In generale si dovrebbero evitare anche gli alimenti troppo grassi e la frutta troppo zuccherina: sia i grassi che il fruttosio favoriscono la “ritenzione” di acido urico.

Tra gli alimenti principali per una dieta utile al trattamento, si elencano:

  • latte e formaggi;
  • uova;
  • verdura, fatta eccezione per quella che ha un contenuto di purine medio alto (da 50 a 150 mg per 100 g di alimento) come piselli, fagioli, lenticchie, asparagi, spinaci, cavolfiori e funghi;
  • frutta, eccetto la frutta molto zuccherina come cachi, fichi, uva o banane o la frutta disidratata;
  • pasta e altri cereali, soprattutto se ricchi di amido che favorisce l’eliminazione dell’acido urico.

Dieta d’esempio

Uova

Eggs via Shutterstock

La giornata tipo di chi segue una dieta contro la gotta potrebbe essere così scandita:

  • Colazione: 1 bicchiere di latte scremato o yogurt a ridotto contenuto di grassi e 50 g di pane non condito con la marmellata;
  • Spuntino: 1 frutto poco dolce (fragole, mele, arance, ciliegie);
  • pranzo: risotto al pomodoro con mozzarella di bufala e insalata di carote con crostini di pane;
  • Merenda: 1 frutto poco dolce (fragole, mele, arance, ciliegie);
  • Cena: frittata al forno con i pomodori ripieni al forno con zucchine e pesto ed una porzione di focaccia con i pomodorini.

Chi segue una dieta contro la gotta dovrebbe anche abituarsi a bere almeno 2 litri di acqua al giorno. Una buona soluzione per facilitare la diuresi è bere tisane a base di estratti vegetali drenanti, come ad esempio la betulla.

Sempre in merito alle bevande, è utile evitare il consumo di alcolici e soprattutto di birra, che tra le bibite blandamente alcoliche è quella che contiene più purine. In ogni caso la gotta è una patologia che va seguita da un medico, sia per il trattamento farmacologico che per la prescrizione della dieta giornaliera personale che terrà anche in considerazione le cause e lo stato generale del paziente.

11 giugno 2014
In questa pagina si parla di:
I vostri commenti
Giovanni, mercoledì 19 ottobre 2016 alle9:07 ha scritto: rispondi »

Salve,sarei curioso di saper se per chi soffre di gotta la frutta da evitare quale è .

enricabisso come si arriva, venerdì 22 luglio 2016 alle18:50 ha scritto: rispondi »

Se possibile gradirei sapere le verdure ammesse nella dieta a persone sofferenti di gotta in quanto ho eliminato carne pesci non concessi ma evidentemente mangio verdure non permesse.Vi ringrazio cordiali saluti

Antonio , giovedì 21 luglio 2016 alle14:43 ha scritto: rispondi »

Ho la gotta cosa posso mangiare? ?? E quanto mi dura

Amedeo Bisozzi, domenica 17 luglio 2016 alle20:48 ha scritto: rispondi »

Posso mangiare pomodoro verde, marmellate, vino, caffè,

nicola, mercoledì 15 giugno 2016 alle11:08 ha scritto: rispondi »

salve vorrei chiedere una dieta ho problemi di gotta al piede spesso.grazie

Lascia un commento