Al World Economic Forum svoltosi nei giorni scorsi a Davos l’attore e regista americano Leonardo DiCaprio si è scagliato contro l’industria dei fossili. DiCaprio, da sempre impegnato a favore dell’ambiente, ha definito intollerabile l’avidità che spinge i grandi colossi energetici a negare i cambiamenti climatici ostinandosi a investire in tecnologie pericolose e inquinanti.

Nel corso del suo intervento DiCaprio ha ricordato gli effetti disastrosi dei cambiamenti climatici, visibili e ben documentati:

Ho visto con i miei occhi la devastazione causata dal riscaldamento globale: dallo scioglimento dei ghiacciai artici ai danni all’agricoltura.

DiCaprio punta il dito contro le lobby dei fossili accusate di voler preservare questo sistema economico distruttivo per tutelare i loro interessi a svantaggio dell’intera umanità:

Queste persone da anni negano l’evidenza cercando di sminuire la portata dei cambiamenti climatici ma è troppo tardi. Il mondo ormai ne è venuto a conoscenza. La colpa di questa devastazione ricadrà interamente su di loro.

Secondo l’attore americano ormai esiste un’unica strada da percorrere per salvare il Pianeta e l’umanità dai cambiamenti climatici: abbandonare una volta per tutte le fonti fossili. Bisogna smettere di sfruttare le riserve di petrolio, gas e carbone:

Vent’anni fa abbiamo descritto il problema come una grave dipendenza. Oggi finalmente possediamo i mezzi per guarire e fare a meno dei fossili.

La fondazione di DiCaprio, nata nel 1998, ha appena annunciato lo stanziamento di 15 milioni di dollari a sostegno di programmi di tutela ambientale. Il fondo mira a proteggere dalla deforestazione le foreste pluviali di Sumatra. Il programma di tutela riguarderà ben 2,6 milioni di ettari di foreste sottratti allo sfruttamento selvaggio dell’industria dell’olio di palma.

L’attore ha messo più volte all’asta i suoi beni per finanziare le attività della fondazione. A luglio del 2015 DiCaprio ha venduto una delle sue ville a Blackadore Caye destinando l’intero ricavato, pari a 11 milioni di dollari, all’istituto di beneficenza.

25 gennaio 2016
In questa pagina si parla di:
Fonte:
I vostri commenti
Leonardo De Carlo, lunedì 25 gennaio 2016 alle18:58 ha scritto: rispondi »

Ciao Leonardo. Che il cielo ti benedica per tutto ciò che fai per l'Umanità e per il Pianeta intero. Ti stimo e ti ammiro come persona di BUONA VOLONTA' umane e filantropiche. Grazie, Grazie e ancora Grazie, ti vogliamo bene.

Lascia un commento