I problemi intestinali nei cani sono molto frequenti e le cause che conducono alla diarrea, purtroppo, sono molte. Prima tra tutte i parassiti di tipo intestinale che corrompono il benessere del cane, ma anche le infezioni di tipo batterico, i cibi sbagliati, un cambio repentino di alimentazione oppure le intolleranze e le allergie alimentari. Le cause possono includere l’ingestione di alimenti proibiti e tossici, oppure di rifiuti scovati nell’immondizia, fino alle infiammazioni di tipo intestinale che portano al malessere e ai relativi problemi.

La diarrea, specialmente quella cronica, è una problematica seria che colpisce moltissimi cani debilitandoli e portandoli alla disidratazione. L’animale appare sofferente, dolorante, spesso inappetente e letargico. Per contrastare questa problematica è importante rivolgersi al veterinario di fiducia, il quale consiglierà una serie di trattamenti e medicinali utili al benessere dell’intestino di Fido. Ma se la problematica è recidiva e causata da patologie costanti come le intolleranze, le insufficienze pancreatiche e dalla malattia infiammatoria intestinale, la risposta più utile è quella di fornire una dieta su misura.

Consigli alimentari e soluzioni

Un regime alimentare preciso, possibilmente illustrato da uno specialista o dal veterinario, potrebbe migliorare gli squilibri infiammatori o alimentari. In questo modo la digestione ne gioverà profondamente risultando più facile, leggera, senza gravare particolarmente sul tratto intestinale. Per favorire una buona condizione di salute il cane dovrà cibarsi di alimenti ad alta percentuale di digeribilità, così da assorbire completamente le proteine senza disperderle attraverso l’evacuazione. E questo esclude i cibi eccessivamente grassi, molto difficili da assorbire nonostante l’alto apporto energetico.

Per aiutare l’assorbimento dei cibi è utile affiancare dei carboidrati semplici come il riso bianco, possibilmente molto cotto, oppure la spezzatura di riso. Da accompagnare a una buona percentuale di fibre di tipo solubile, come la frutta, le carote, l’avena, e quelle insolubili come i cereali integrali e i semi di lino. Importantissimo non eccedere con l’apporto di fibre, ma dosare il quantitativo su indicazione veterinaria.

In casi di diarrea cronica il veterinario spesso consiglia alimenti utili a curare la flora intestinale come la glutammina, i prebiotici e i probiotici. La prima la si trova nel latte, nei formaggi, nello yogurt, nei legumi, nella carne di tacchino; i prebiotici si possono trovare sotto forma di integratori e fermenti lattici, ma anche nella farina di frumento e nelle banane. Infine i più famosi, i probiotici, sono reperibili sotto forma di integratori, fermenti lattici e nei prodotti lattiero-caseari. Accompagnate i cibi con una ciotola sempre piena di acqua pulita, necessaria per reidratare il corpo e recuperare i liquidi persi. Sconsigliato invece il fai da te medico e alimentare, meglio interpellare sempre il veterinario che potrà guidarvi nella combinazione e dosaggio dei cibi.

22 gennaio 2014
Fonte:
I vostri commenti
Viola Yael, giovedì 27 ottobre 2016 alle14:38 ha scritto: rispondi »

Ciao, prova a chiedere consiglio al veterinario per un cibo alternativo ma valido.

pacus, venerdì 7 ottobre 2016 alle15:43 ha scritto: rispondi »

Il mio cane fa sempre diarrea l'unico cibo che tollera è id low fat umido. Ma è troppo costoso per me cosa potrei darli di alternativo

Pasquale, venerdì 24 giugno 2016 alle8:46 ha scritto: rispondi »

Il mio cane e da ieri che va a diarrea sto molto attento a tutto quello che fa e mangia ma non so spiegare come mai questo fenomeno. Consigli x Peter risolvere in maniera più naturale possibile oltre a quelli del sito grazie

cristiano, lunedì 2 maggio 2016 alle8:57 ha scritto: rispondi »

Buon giorno ho un pincher toy di 3 anni ieri le ho detto dato una scatoletta per cani e questa notte è andato 3/4 volte in diarrea, ora è mogio nella cuccia,può essere il cambio di alimentazione?

Viola Yael, sabato 2 aprile 2016 alle15:39 ha scritto: rispondi »

Eleonora non aspettare, porta la piccola ancora dal veterinario

Lascia un commento