Diabete: rischio elevato se si mangia troppo sale

Il rischio di contrarre il diabete di tipo 2, che la forma di diabete LADA ossia il diabete autoimmune, non arriva solo dallo zucchero, ma anche dal sale che mangiamo ogni giorno a tavola. La notizia arriva da uno studio svolto dall’Istituto Karolinska di Stoccolma e presentato a Lisbona durante un convegno di diabetologi.

=> Leggi come invertire il diabete tipo 2 con 600 calorie al giorno

 

Il motivo per cui anche il sale può causare il diabete è legato al sodio che si trova all’interno. Nello specifico il sodio è il 40% del sale stesso e in un grammo di sale si trovano 0,4 grammi di cloruro di sodio.

Gli scienziati hanno visto che chi consuma circa 7 grammi di sale, che contengono quindi molto sodio, hanno un rischio di contrarre il diabete 2 del 72% superiore rispetto a chi invece mangia cibi meno salati e rimane nei limiti dei 5 grammi consigliati dall’Organizzazione Mondiale della Sanità.

=> Scopri il rischio diabete legato ai dolcificanti artificiali

 

Ancora più grave è il rischio di contrarre il diabete autoimmune LADA negli adulti che mangiano tanto sale e quindi accumulano molto sodio. Il rischio è triplo rispetto a chi ne consuma poco. L’importanza di questa ricerca quindi è fondamentale per chi è a rischio diabete che, se fino ad oggi, pensava fosse solo un problema legato al consumo di zuccheri, oggi è importante anche controllare quanto sale si consuma durante i pasti.

22 settembre 2017
Lascia un commento