I dolcificanti artificiali aumentano il rischio di diabete. A sostenerlo i ricercatori del Weizmann Institute of Science di Rehovot, in Israele, secondo i quali tali prodotti avrebbero effetti negativi sulla flora batterica e sul metabolismo del glucosio. Lo studio è stato pubblicato sulla rivista Nature.

Rispetto al possibile sviluppo di diabete di tipo 2 i dolcificanti artificiali non si dimostrerebbero più salutari, ma anzi, ne favorirebbero l’insorgenza.

Analizzando la flora batterica di 400 persone i ricercatori hanno notato come la popolazione presente nell’intestino dei consumatori di dolcificanti (tra i quali aspartame, sucralosio e saccarina) differisse in maniera netta da quella dei non consumatori. I livelli di glicemia di coloro che ne facevano uso erano inoltre in media più alti rispetto a quelli degli altri.

In una seconda fase è stato chiesto a 7 volontari non consumatori di dolcificanti di assumerne per una settimana. Già dopo appena 4 giorni la flora batterica dei soggetti è variata e la glicemia ha subito un incremento sensibile. Risultati riscontrati anche nello doppio studio sui roditori. Esiti che hanno sorpreso lo stesso ricercatore, il Dr. Eran Elinav, che ha così commentato:

Ho consumato grandi quantità di caffè e usato in maniera estesa dolcificanti artificiali, pensando che fossero innocui e potessero portare persino dei benefici. Considerati i sorprendenti risultati ottenuti con il nostro studio ho preso la decisione di smettere di utilizzarli.

18 settembre 2014
Fonte:
Lascia un commento