Siamo in pieno periodo di dichiarazioni dei redditi e qualche buona notizia il 2010 può ancora riservarcela almeno in termini di alleggerimento delle imposte. Grazie alla circolare 21E del 23 aprile 2010, che ha prorogato i benefici della legge finanziaria 2007 fissando la nuova data di scadenza del provvedimento al 31 dicembre 2010, sono ancora valide le detrazioni fiscali per gli elettrodomestici a elevato risparmio energetico acquistati l’anno precedente.

Nello specifico parliamo dei frigoriferi e dei congelatori classificati con categoria minima di partenza A+: per ognuno di questi apparecchi acquistato sarà possibile ottenere una detrazione pari al 20% della spesa sostenuta, con un limite massimo di quest’ultima di 1000 euro (pari a una detrazione di 200 euro).

Usufruire di queste agevolazioni richiede due condizioni principali. La prima riguarda il fatto che l’acquisto deve essere conseguente alla rottamazione di un frigorifero o congelatore tradizionale. Non è possibile quindi rientrare in questi parametri se si è acquistato un elettrodomestico a elevato risparmio energetico senza averne rottamato uno di vecchio tipo. Altra condizione è l’essere in possesso di tutta la documentazione relativa all’acquisto del nuovo e dello smaltimento del vecchio frigo rilasciata dal rivenditore e/o dal soggetto che ha proceduto alla rottamazione.

A questo punto, una volta rispettate le suddette condizioni, non ci resta che recarci dal nostro commercialista e presentare la nostra dichiarazione 730 o del modello UNICO. La circolare risponde inoltre a quesiti inerenti il bonus arredi del 2009 ed è scaricabile da qui.

3 maggio 2011
In questa pagina si parla di:
Lascia un commento