Gli elettrodomestici ad alta efficienza acquistati in concomitanza con le ristrutturazioni edilizie potranno godere della detrazione Irpef del 50%. Il Senato ha approvato l’emendamento che amplia gli incentivi, estendendoli a frigoriferi, lavatrici e lavastoviglie in classe A+ o superiori (A per i forni).

Gli elettrodomestici efficienti, pertanto, potranno usufruire della detrazione del 50% della spesa sostenuta, così come già previsto per i mobili. Il tetto massimo della spesa detraibile è fissato in 10.000 euro (mobili compresi), aggiuntivi rispetto ai 96.000 previsti per la ristrutturazione generale, e l’agevolazione rimarrà in vigore fino alla fine del 2013.

Contrariamente a quanto anticipato nei giorni scorsi, il bonus non dovrebbe essere riservato solo agli apparecchi da incasso, ma a tutti gli elettrodomestici. Secondo Simona Vicari, sottosegretario allo Sviluppo Economico, si tratta di risorse che permetteranno di dare un sostegno importante al made in Italy.

Novità anche per quanto riguarda il bonus del 65% per gli interventi di efficientamento energetico. Un altro emendamento, infatti, prevede l’estensione dell’incentivo anche alle caldaie e agli impianti a pompe di calore.

Ha aggiunto Vicari:

Si tratta di un impegno notevole del governo in questa difficile congiuntura economica nell’investire per il rilancio e lo sviluppo. Questa misura contribuirà senza dubbio a finanziare tutta la filiera collegata alla produzione e installazione delle pompe di calore, producendo effetti positivi su tutto l’indotto.

3 luglio 2013
In questa pagina si parla di:
Fonte:
I vostri commenti
salvatore, mercoledì 9 aprile 2014 alle17:33 ha scritto: rispondi »

Ho acquistato un condizionatore inverter a pompa di calore, posso avere la detrazione?

Lascia un commento