Il Decreto legge n. 63 del 4 giugno 2013, che proroga l’ecobonus per le riqualificazioni energetiche degli edifici, è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 5 giugno 2013. Confermate quasi tutte le novità sul meccanismo di sgravi, a eccezione della data di entrata in vigore del nuovo regime, anticipata al 6 giugno 2013.

>> Leggi tutte le novità della detrazione 65% per l’efficienza energetica

Per il resto, i contenuti del provvedimento sono quelli anticipati nei giorni scorsi: restano incentivati tutti i vecchi interventi, a eccezione della sostituzione di impianti di riscaldamento con pompe di calore ad alta efficienza e impianti geotermici a bassa entalpia, la sostituzione di scaldacqua tradizionali con scaldacqua a pompa di calore dedicati alla produzione di acqua calda sanitaria.

Per quanto riguarda le scadenze, il nuovo regime sarà in vigore fino al 31 dicembre 2013 per gli interventi di riqualificazione effettuati da privati e fino al 30 giugno 2014 per i lavori di ristrutturazione attuati da condomini e che riguardino almeno il 25% della superficie dell’involucro.

Oltre a innalzare l’aliquota detraibile di di 10 punti percentuali, dal precedente 55% all’attuale 65%, il DL 63/2013 stabilisce dei nuovi tetti massimi, diversificati a seconda del tipo di intervento, alla spesa per cui è possibile richiedere lo sgravio (ad eccezione della sostituzione di serramenti, per i quali non è previsto un tetto massimo), che dovrà in ogni caso essere riscosso dal contribuente in 10 rate annuali di pari importo.

Oltre a migliorare le prestazioni energetiche degli edifici e promuovere lo sviluppo delle fonti rinnovabili, il provvedimento punta a promuovere lo sviluppo tecnologico nell’industria nazionale e rilanciare il settore delle costruzioni e l’occupazione.

Il provvedimento appena pubblicato non si limita a prorogare il sistema di sgravi per la riqualificazione energetica degli edifici, ma stabilisce anche che a partire dal 6 giugno 2013, per vendere o affittare un immobile bisognerà esibire obbligatoriamente un Certificato di efficienza energetica della struttura. Prorogato inoltre fino alla fine dell’anno il bonus Irpef del 50% per le ristrutturazioni edilizie generiche e per l’acquisto di pannelli fotovoltaici (qualora si rinunci agli incentivi del Quinto Conto Energia).

6 giugno 2013
I vostri commenti
Michele Dimino, sabato 15 giugno 2013 alle14:54 ha scritto: rispondi »

Desidero ricevere aggiornamenti sul Il Decreto legge n. 63 del 4 giugno 2013, che proroga l’ecobonus per le riqualificazioni energetiche degli edifici. Grazie e Buon Lavoro.

Lascia un commento