Detrazione 55%, Passera: sarà stabile se finanza pubblica lo permette

Il governo potrebbe finalmente stabilizzare la detrazione del 55% per gli interventi di riqualificazione energetica degli edifici. Lo ha dichiarato il ministro dello Sviluppo Economico Corrado Passera, precisando che per il momento si tratta solo di un proposito, e che andrà verificata la fattibilità economica dell’eventuale stabilizzazione.

Attualmente, il bonus Irpef destinato a chi realizza interventi di efficientamento nella propria abitazione è in vigore solo fino al prossimo 30 giugno, ma da tempo gli addetti ai lavori e le principali associazioni ambientaliste chiedono che la misura diventi permanente. Un’ipotesi che per la verità non appare al momento ancora molto concreta.

>> Scopri come ottenere la detrazione 55%

Ha spiegato Passera nel corso di un’audizione alla Camera:

Siamo favorevoli al mantenimento della detrazione fiscale per gli interventi di efficienza energetica negli edifici, ma occorrono risorse aggiuntive, che andranno individuate compatibilmente con i vincoli della finanza pubblica.

Saranno i conti pubblici, dunque, a stabilire l’ultima parola sulla tanto attesa stabilizzazione del bonus efficienza, anche se il ministro dello Sviluppo ha promesso di adoperarsi “perché gli incentivi diventino stabili nel tempo”. Qualora si riesca davvero a prorogare la detrazione, in ogni caso, saranno probabilmente fissati dei nuovi tetti di spesa diversificati per i vari tipi di interventi.

6 dicembre 2012
In questa pagina si parla di:
I vostri commenti
lui la plume, giovedì 13 dicembre 2012 alle9:52 ha scritto: rispondi »

Ma come si fa' a scrivere queste "sciocchezze" alcune spese vengono fatte in virtu' di vantaggi finanziari che sono alla base delle spesa .... non e' pensabile che dipendano da decisioni a posteriori di politici che vivono sulla luna

Agostino, venerdì 7 dicembre 2012 alle14:55 ha scritto: rispondi »

e perché non rendere stabile una detrazione del 40% anziché 55% ? sarebbe comunque una buona detrazione, meno invasiva per i conti pubblici, ma almeno sapremmo da subito di poterla usare"SEMPRE" !

Lascia un commento