Buone notizie sul fronte dell’efficienza energetica in edilizia. La tanto attesa conferma della detrazione fiscale per gli interventi di efficientamento degli immobili arriverà presto. Lo ha annunciato il ministro dell’Ambiente Corrado Clini, precisando che si tratterà di una proroga “strutturale”.

L’annuncio, che farà tirare il fiato a numerose imprese del comparto edilizio, è giunto nel corso di un’intervista del neo-ministro con Maurizio Melis in Mr Kilowatt su Radio 24, durante la quale Clini ha promesso anche il rinnovo dei certificati bianchi, a loro volta in scadenza il prossimo 31 dicembre.

Prendo un impegno preciso sul 55% – ha dichiarato il responsabile del dicastero dell’Ambiente – La decisione della detrazione fiscale del 55% per la riqualificazione energetica è strutturale non congiunturale.

La proroga dello sgravio fiscale per gli interventi di riqualificazione energetica su un immobile era già stata annunciata dal precedente Governo nella Legge di Stabilità, dalla quale era però stata stralciata all’ultimo momento. Un cambio di rotta improvviso che ha messo in allarme le principali associazioni di categoria, che hanno immediatamente chiesto all’esecutivo Monti di tornare al più presto sull’argomento.

Secondo le stime dell’Enea, da quando sono state introdotte nel 2007 le detrazioni fiscali per l’efficienza energetica sono state sfruttate da circa un milione di contribuenti, permettendo non solo il miglioramento della performance energetica del patrimonio immobiliare italiano, ma anche la creazione di nuovi posti di lavoro e l’aumento del gettito fiscale.

Restano a questo punto da capire le modalità con cui il nuovo Governo intende prorogare il provvedimento. L’esecutivo uscente aveva più volte paventato l’abbassamento dell’aliquota e la diversificazione del bonus a seconda del tipo di intervento effettuato. Ipotesi che non erano piaciute agli operatori del settore.

24 novembre 2011
In questa pagina si parla di:
Fonte:
Lascia un commento