La detrazione Irpef del 55% per gli interventi di riqualificazione energetica degli edifici è dovuto anche nel caso in cui l’intervento di efficientamento sia finanziato attraverso un contratto di leasing. La precisazione giunge dall’Agenzia delle entrate, che ha pubblicato un intervento sul magazine tematico digitale Fisco Oggi.

Il chiarimento è stato pubblicato in risposta alla domanda di un contribuente, che chiedeva appunto se la spesa sostenuta per sostituire l’impianto di climatizzazione invernale potesse beneficiare della detrazione fiscale del 55% anche in caso di finanziamento con un contratto di leasing. A rispondere è stato il direttore tributario dell’Agenzia delle entrate, Antonia Giordano: l’strong>incentivo vale anche in questo caso, ma solo in riferimento alle spese sostenute direttamente dalla società di leasing.

Si ha diritto alla detrazione IRPEF nella misura del 55% delle spese sostenute – scrive Giordano – anche nel caso in cui il contribuente finanzia la realizzazione dell’intervento di riqualificazione energetica mediante un contratto di leasing. In tale ipotesi, la detrazione spetta al contribuente utilizzatore e si calcola sul costo sostenuto dalla società di leasing.

L’agevolazione, dunque, può essere richiesta anche in caso di “leasing” dell’impianto installato. Attenzione, però, al calcolo del bonus: ai fini della detrazione non devono essere conteggiati i canoni addebitati all’utente, ma solo i costi sostenuti direttamente dalla società che effettua l’intervento.

Finte: Fisco Oggi

15 dicembre 2011
In questa pagina si parla di:
Lascia un commento