Detersivi per la casa: pulire è come fumare 20 sigarette al giorno

Mantenere l’igiene in casa attraverso la pulizia potrebbe essere dannoso per le donne come fumare fino a 20 sigarette al giorno. Gli uomini invece non risentirebbero di particolari effetti collaterali legati a pulire la casa.

È questa la conclusione sorprendente a cui è arrivata un’indagine, che ha considerato le sostanze chimiche contenute nei prodotti per l’igiene in casa. La ricerca ha esaminato i polmoni di più di 6 mila donne e uomini in 22 centri. Li ha monitorati nel corso di 20 anni. Gli esperti hanno riscontrato che l’uso di prodotti per la pulizia dell’abitazione, a causa delle sostanze chimiche in essi contenute, ha avuto effetti dannosi sui polmoni delle donne, ma non su quelli degli uomini.

=> Leggi di più sul rapporto detersivi per la casa e danni ai polmoni

Considerando le abitudini alle pulizie domestiche di tutti i partecipanti allo studio, è stato visto che le donne presentavano un declino molto veloce della capacità polmonare. Il calo della funzionalità polmonare era pari al fumo di 20 sigarette al giorno per 10 o 20 anni.

Gli autori dello studio sono molto convinti che la pulizia della casa per le donne può costituire un rischio per la salute delle vie respiratorie. Ai partecipanti è stato chiesto se usassero spray o altri detergenti, ma non è stata trovata nessuna differenza significativa fra l’uso degli spray e l’uso dei detersivi liquidi, nonostante i ricercatori si aspettassero che gli spray avessero un maggiore impatto sui polmoni.

=> Leggi la guida ai detersivi ecologici

Il problema era legato in generale alle sostanze irritanti che si trovano nei prodotti per l’igiene in casa, come la candeggina e l’ammoniaca. I danni che possono derivare nel tempo vanno dall’infiammazione all’insorgenza dell’asma, anche nelle donne che si dedicano alle pulizie professionali.

A lungo termine si possono causare cambiamenti fibrotici nel tessuto polmonare. Per questo i ricercatori dell’Università di Bergen in Norvegia, che hanno eseguito lo studio, suggeriscono di usare meno prodotti chimici e di limitarsi all’acqua e ad un panno in microfibra. La capacità degli uomini di non riportare molti danni a livello polmonare sarebbe spiegabile in base anche a ricerche precedenti, che hanno documentato come i polmoni degli uomini siano meno suscettibili all’impatto dei prodotti chimici.

16 febbraio 2018
In questa pagina si parla di:
Immagini:
Lascia un commento