Destiny è una città americana, localizzata ad un’ora di distanza a sud di Orlando, che ha legato il proprio destino allo sviluppo sostenibile.

L’ultima sua realizzazione è una fattoria verde, risultato della collaborazione con il Dipartimento di Agricoltura della Florida, il cui obbiettivo è la coltivazione di nuovi naturali beni agricoli e nuove varietà di colture (sorgo dolce, alghe ecc.) per la produzione di combustibile alternativo.

Prima eco-città degli Stati Uniti, concepita su uno spazio di circa 17.000 ettari, Destiny aspira ad essere un prototipo per come immaginare e sviluppare i centri urbani del futuro, modello per comunità che operano con il minimo impatto sull’ambiente nonché polo scientifico dove l’innovazione tecnologica green potrà emergere.

I suoi residenti possono avere a disposizione molti chilometri di passeggiate e percorsi guidati, insieme a oltre 200 chilometri di vie navigabili, che offrono molte opportunità ricreative rappresentando inoltre una componente importante di un sistema di trasporto multi-modale.

Per gli abitanti sono previsti ancora case a differenti fasce di prezzo e affitti armonizzati con età e possibilità economiche.

Il fiore all’occhiello di questo progetto di urbanizzazione eco-compatibile è costituito dal Clean Technology Center, hub per imprese e ricercatori focalizzato sullo sviluppo di tecnologie pulite, fonti energetiche rinnovabili e biocombustibili, che si propone come scopo quello di essere centro di ispirazione per coltivare uno stile di vita sostenibile.

A breve termine, la città si doterà di un parco per la ricerca energetica, di una E-station con colonnine di ricarica per veicoli elettrici e di un negozio “green-mart” alimentato ad energia solare e geotermica.

11 febbraio 2009
Lascia un commento