Depressione: rischio ridotto per le donne che si svegliano presto

Le donne che si svegliano presto avrebbero meno probabilità di incorrere nella depressione. Ne sono sicuri gli scienziati dell’Università del Colorado Boulder e del Brigham and Women’s Hospital di Boston.

Gli esperti hanno condotto uno studio che ha condotto più di 32 mila donne con un’età media di 55 anni. Hanno riscontrato che le donne che si svegliano presto, quando invecchiano, hanno meno probabilità di sviluppare la depressione. Tutto ciò sarebbe dovuto all’influenza che ha l’esposizione alla luce del giorno, che fa diminuire il rischio di depressione di una percentuale compresa tra il 12% e il 27%.

=> Scopri perché allenare la resistenza fisica è efficace contro la depressione

La ricerca ha rivelato che coloro che si svegliano presto al mattino hanno meno probabilità di essere fumatori e di avere abitudini di sonno non regolari. Non sono assolutamente fattori di secondaria importanza, perché tutti questi elementi potrebbero aumentare il rischio di depressione.

Questa ricerca costituisce il più grande studio mai realizzato nel suo genere, perché ha avuto il pregio di studiare l’effetto del cronotipo di una donna e il suo collegamento con il rischio di depressione. L’autrice principale dello studio, Céline Vetter, ha dichiarato:

Potrebbe esserci un effetto del cronotipo sul rischio di depressione, senza che tutto ciò sia influenzato da fattori ambientali e dallo stile di vita.

=> Leggi perché dormire meno di 7 ore aumenta il rischio depressione

Gli esperti hanno fatto notare che la depressione è un problema di salute mentale che può colpire chiunque a qualsiasi età. Su questo rischio ci sono molti fattori genetici che giocano un ruolo importante. Per questo, secondo gli scienziati che hanno condotto lo studio, si possono studiare quali sono questi fattori anche per cercare di prevenire gli effetti negativi che essi comportano.

Il fatto di essere mattinieri potrebbe diventare un rimedio per la prevenzione, puntando sull’esposizione alla luce. Inoltre ci sono molti elementi che si possono considerare per cercare di andare contro questi fattori genetici che determinano il cronotipo delle donne. Gli studiosi suggeriscono di dormire a sufficienza, di fare attività fisica con regolarità, di passare del tempo all’aria aperta e di oscurare qualsiasi fonte luminosa notturna.

I risultati della ricerca suggeriscono tutti questi rimedi, perché i riscontri sono stati molto chiari. All’inizio dello studio nessuno dei partecipanti soffriva di depressione. Tuttavia, effettuando controlli ogni due anni, gli scienziati si sono accorti di quanta influenza comportasse il cronotipo.

18 giugno 2018
Immagini:
Lascia un commento