Decreto Romani: manifestazione delle associazioni contro i tagli

Continuano le reazioni al decreto Romani. Dopo la politica a muoversi ora è il complesso mondo dell’associazionismo verde, preoccupato (e a ragione) per le sorti che avranno in Italia le fonti di energia rinnovabile.

In questo preciso momento, e fino alle 13, ZeroEmissions.tv sta trasmettendo l’iniziativa pro-rinnovabili organizzata da Anev, Aper, Asso Energie Future, Assosolare, Ises, Gifi, Legambiente, Wwf e Greenpeace al Teatro Quirino di Roma.

Argomento del giorno, naturalmente:

Portare a conoscenza dell’opinione pubblica e delle istituzioni i danni che il decreto produrrà su un comparto produttivo finora in forte crescita

Inoltre, verrà elaborata una posizione comune sul decreto rinnovabili, mettendo su carta delle concrete proposte di modifica. L’auspicio è che il governo cambi atteggiamento e inizi a prestare maggiore attenzione alle voci che si levano dalla società civile.

10 marzo 2011
In questa pagina si parla di:
I vostri commenti
ROBERTO GRAVINESE, lunedì 30 maggio 2011 alle19:47 ha scritto: rispondi »

CARO ROMANI IL RISULTATO AMM NAZ LO SI DEVE A LLLA SUA COLLEGHA PRESTIGIACOMO E LEI,L'INCAPACITA ' A BREVE CORSO SI EVIDENZIA BBBBBBBBBBBBBBBBBBBBBRAVI FALLITI 

Valentina, giovedì 10 marzo 2011 alle17:51 ha scritto: rispondi »

il problema dell'energia questo governo lo vuole risolvere con il nucleare.Perchè impegnarsi con le altre fonti?

maria, giovedì 10 marzo 2011 alle10:55 ha scritto: rispondi »

Tremonti è tremendo

Lascia un commento