Il tanto discusso decreto Romani è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale solo ieri. Nonostante si parli già di Quarto Conto Energia e questo provvedimento sia, di fatto, quasi preistoria legislativa, la sua entrata in vigore cade, quindi, proprio oggi – mentre la Prestigiacomo ha già promesso che il suo successore arriverà nella prima decade di aprile.

Spulciando fra i vari commi e lemmi, viene fuori che al di là dei tagli alle fonti rinnovabili, il DL contiene anche delle norme precise e stingenti per quanto riguarda l’efficienza energetica delle nostre case. In particolare, viene aggiunto l’obbligo di aggiungere nei contratti di compravendita o di locazione una:

apposita clausola con la quale l’acquirente o il conduttore danno atto di aver ricevuto le informazioni e la documentazione in ordine alla certificazione energetica degli edifici.

Inoltre, dal prossimo anno, l’indice di prestazione energetica, o attestato di certificazione energetica (ACE), dovrà essere aggiunto anche negli annunci immobiliari, oltre che nei contratti, almeno per quanto riguarda le regioni che non abbiano approvato leggi particolari in materia energetica.

Insomma, come era forse giusto e doveroso, l’efficienza energetica diventa un dato ufficiale e fondamentale nella valutazione e nella contrattazione immobiliare.

29 marzo 2011
In questa pagina si parla di:
Lascia un commento