De Magistris: stop alle auto blu, assessori in bici

Al via la Napoli di Luigi De Magistris. Ieri l’insediamento del neo sindaco, con il giuramento sulla Costituzione e la fascia tricolore.

L’ex PM ha esposto le linee guida del suo programma, nonché i primi passi che verranno effettuati per far ripartire la città partenopea. La novità è che si comincerà proprio dai politici, con gli stessi assessori che non avranno più l’accesso al centro con le auto blu. Fatte salve alcune eccezionali esigenze istituzionali, niente più auto pubbliche a intasare il centro di Napoli, del tutto chiuso in autunno:

In centro si viene a piedi. Anche le auto di servizio non potranno essere usate, se non per particolari impegni istituzionali. E gli assessori verranno con i motorini elettrici e le bici oppure usando il mezzo pubblico.

La rivoluzione del neo sindaco non si fermerà solo alla riduzione delle auto blu in favore dell’uso di mezzi a impatto zero come le due ruote. Da settembre infatti De Magistris ha assicurato come sarà preso di petto il problema dei rifiuti con la partenza della raccolta differenziata porta a porta in 5 quartieri di Napoli. Per rendere possibile il passaggio alla differenziata saranno messi in funzione degli impianti di compostaggio, almeno 3, che permettano lo smaltimento della frazione umida.

17 giugno 2011
Lascia un commento