Se le dazi antidumping colpiscono duramente i produttori cinesi e non solo, nuove strategie per aggirare le norme sono già in atto, secondo quanto riporta PV Magazine.

I produttori cinesi, infatti, si stanno organizzando con “metodi alternativi” per continuare a fornire materiali di loro fattura eludendo i balzelli imposti dall’Europa: prima che le tariffe aumentino in via definitiva ad agosto, la nuova strategia prevede il passaggio dei prodotti dalla Croazia.

Le esportazioni di pannelli solari sono prive di vincoli in Croazia: il primo luglio diventerà Stato membro dell’Unione Europea ma, prima di allora, è possibile far passare da lì i prodotti, per poi introdurli in territorio comunitario. La pratica non è del tutto legale, ma le informazioni su questo metodo si moltiplicano: la rivista PV Magazine riporta di aver appreso la notizia da un produttore cinese che vuole restare anonimo.

E mentre proprio in queste ore sembrano entrare nel vivo i colloqui tra Europa e Cina, con il viaggio del commisario UE De Gucht a Pechino per cercare di trovare un accordo tra le parti, PV Magazine ventila l’ipotesi di nuove misure antidumping potrebbero essere prese dalla Commissione europea, dopo le indagini che saranno consegnate il 6 agosto. In particolare, ciò che preoccupa molto i produttori cinesi, è la possibilità che le tariffe abbiano carattere retroattivo.

21 giugno 2013
In questa pagina si parla di:
Fonte:
Lascia un commento