Scoperta per strada mentre vagava solitaria e senza casa, la piccola cagnolina Daisy era destinata alla soppressione. La randagia era in parte disabile: saltellava per i sobborghi di Los Angeles come un coniglio biondo, incapace di appoggiare le zampe anteriori. A recuperare questo piccolo essere in difficoltà è stato un ufficiale di controllo, che si è imbattuto casualmente nella cucciola. Condotta presso un rifugio di zona, era però finita in lista soppressione. Ma il destino ha voluto concederle una seconda importante possibilità: l’amore di una famiglia e una casa accogliente.

Intercettata all’ultimo secondo da un gruppo di soccorso, è stata condotta lontana dalla morte e, qualche mese dopo, adottata dagli attuali proprietari. Subito condotta dal veterinario di fiducia, che l’ha visitata con cura, alla piccola è stato riscontrato un problema alle articolazioni che appaiono dislocate sia nelle zampe anteriori che in parte per quelle posteriori. La difficoltà fisica, probabilmente presente sin dalla nascita, la fa camminare in modo buffo ma assolutamente non naturale. La sua famiglia ha quindi munito la cagnolina di una sorta di carrellino color rosa, su cui si può appoggiare per impedire che la colonna vertebrale si affatichi.

Ma Daisy ha sempre avuto un piccolo sogno nel cassetto: la possibilità di correre sulle sue zampe. Per lungo tempo un desiderio irrealizzabile, fino a quando la sua famiglia non le ha fatto costruire delle protesi per le zampette anteriori. Una sorta di replica tecnica degli arti, su cui l’esemplare può appoggiare il peso per muoversi in modo armonico e fluido. Il video della sua prima corsa libera da impedimenti ha commosso il web, ricevendo più di ottantamila visualizzazioni. L’obiettivo della famiglia, che ha aperto un sito a tema, è quello di far crescere la consapevolezza nei confronti degli animali disabili e ospiti dei rifugi. Stimolando le adozioni di questi esemplari, pronti a riempire la casa di amore e gratitudine ma anche tanta felicità.

24 novembre 2015
Fonte:
Lascia un commento