La natura ci offre sempre una risposta per la nostra salute, specialmente in cucina dove spezie e miscele aromatiche creano unioni importanti e utili per il nostro benessere. Tra i mix culinari più interessanti c’è il curry, un compendio di spezie tostate e lavorate al mortaio per ottenere una polvere finissima dal colore intenso giallo ocra. La sua è una valenza multipla, tanto da garantire sia sapore che benessere per la digestione. Ma in pochi conoscono le sue qualità come antinfiammatorio, in particolare per gli occhi.

La curcumina presente nella spezia della parte integrante del curry, possiede la capacità di diminuire l’infiammazione legata alla uveite. Quest’ultima, se non curata, può portare alla cecità. Secondo uno studio la somministrazione ai malati di 2 compresse da 600 mg a base di curcumina e fosfatidilcolina di soia ha garantito eccellenti miglioramenti, in sole 6 settimane di trattamento. Non solo, perché il curry e la curcumina sono utili per debellare quasi tutte le infiammazioni che colpiscono l’occhio.

Le potenzialità del curry come sfiammante sono moltissime, recentemente si è scoperto quanto possa essere risolutivo nei confronti delle tendiniti. Come ad esempio il gomito del tennista, che colpisce le articolazioni della spalla e del gomito. Inoltre la curcumina, anche in questo caso, risulterebbe utile per prevenire le artriti reumatoidi e le artrosi. Il vantaggio di un prodotto naturale è quello di poterlo assumere senza grosse controindicazioni, a differenza di un prodotto chimico.

Per quanto riguarda le artriti e le artrosi reumatoidi il curry può aiutare a prevenirle, e ad attenuare il dolore agendo contro l’infiammazione. Come sempre è buona usanza consultare il medico di fiducia, ma anche di introdurre curry, curcuma e curcumina nell’alimentazione. Due pasti la settimana, conditi con il curry, fortificano e salvaguardano il benessere del corpo.

2 luglio 2013
I vostri commenti
maurizio, venerdì 25 aprile 2014 alle9:58 ha scritto: rispondi »

Vorrei sapere cortesemente, come poter prendere ed in che dosi il curry, per potere curare una tendinite d'achille. vi saluto.

salvatore, mercoledì 3 luglio 2013 alle16:06 ha scritto: rispondi »

Molto interessante! Non lo sapevo.

ermanno, mercoledì 3 luglio 2013 alle10:22 ha scritto: rispondi »

vorrei sapere per attenuare il dolore di artrosi alle anche buona giornata

Miriam , martedì 2 luglio 2013 alle19:21 ha scritto: rispondi »

Bene che il curry e la curcumina abbiano proprieta' antinfiammatorie e possano se correttamente assunte essere elementi che contribuiscono ad un benessere generale. L'osservazione da consumatrice che voglia compiere scelte informate e' che non ho informazioni sufficienti e corrette per un buon acquisto e consumo delle spezie. Hanno una scadenza? Come faccio a capire se il procedimento che porta ad ottenere una polvere finissima e' sostenibile? Sano? Corretto? Esente da contaminanti chimici? Da quali territori e campi e' stato ottenuto? Di tutto cio' sono allo scuro quando compero un vasetto di polvere. Dove fare un acquisto consapevole? Grazie miriam

mario, martedì 2 luglio 2013 alle19:13 ha scritto: rispondi »

ottimo sito. Complimenti!

Lascia un commento