Cucciolo con zampe storte sfugge alla soppressione

Il cucciolo di cane Rivi vanta tristemente un passato di randagio per le strade di Portorico, dove la vita solitaria è complessa e senza grandi possibilità di salvezza. Pochi i gruppi che si adoperando sul campo, che spesso si scontrano con una realtà povera. Un’esistenza difficile, in particolare per un piccolo come lui dalle zampe anteriori storte. Ma il destino ha voluto cambiare le carte in tavola e, con l’interessamento di due associazioni, Rivi è partito alla volta della Florida.

The Sato Project, che opera sul territorio in soccorso dei cani randagi, e Humane Society of the United States (HSUS), hanno tratto in salvo Rivi con altri 250 cani. Portorico deve fare i conti con più di 300.000 presenze, tra cani e gatti, che vivono allo stato brado. Le scarse risorse per la sterilizzazione e la cura spingono i pochi rifugi verso la scelta della soppressione, in particolare degli esemplari con più problemi. Rivi, con la sua problematica, era tra i papabili per la lista eutanasia.

=> Scopri il cane con le zampe storte abbandonato


Dopo una permanenza in Florida, il cucciolo ha raggiunto l’Animal Haven Shelter a New York, in compagnia di altri tredici cani. Non è chiara la motivazione della sua condizione fisica, se sia una malformazione presente sin dalla nascita, la conseguenza delle profonde carenze alimentari oppure il frutto di un incidente. Ma una terapia fisica e un po’ di cure potrebbero permettergli una vita sana, con una buona motilità. Un impegno che hanno deciso di assumersi proprio due ragazzi giunti presso il canile, con lo scopo di adottare un cucciolo. Dopo aver osservato tutti i cagnolini presenti, sono rimasti colpiti da Rivi, introdotto nel box in un secondo momento. Kasey Graham e Ian Liberto hanno firmato le carte per l’adozione, accogliendo in casa il piccolo. Il nome è stato cambiato in Sammy, a cui hanno aggiunto Rivi e Bowlegs, cioè gambe ad arco.

=> Scopri il cane disabile maltrattato


Il cucciolo si gode finalmente la nuova condizione casalinga, con la sua adorata famiglia che lo ripaga di cure e attenzioni. Sotto stretto controllo veterinario non sembra essere consapevole della sua condizione fisica, ma le cure intraprese con il tempo miglioreranno il quadro clinico iniziale. Sammy, dopo aver giocato e sgranocchiato, ama accoccolarsi sul divano con Kasey per sonnecchiare con lui. L’ingresso nelle loro vite ha stravolto felicemente e positivamente le abitudini della coppia.

11 settembre 2017
Fonte:
Lascia un commento