Un grande dolore quello che ha investito Lisa Reeves e la sua famiglia dopo aver perso drammaticamente il cagnolino di casa Milo, un cucciolo di Barbone nano di soli 14 mesi. Un dramma devastante che ha gettato nello shock l’intero nucleo familiare. Pochi giorni fa la donna 42enne stava passeggiando presso il parco Loxford Lane, situato nel quartiere di Ilford a nord-est di Londra, in Ighilterra. Con lei i cani Milo e Lexi, quindi la figlia Nicole. Una giornata come tante spezzata dall’arrivo di un molosso di proprietà che, attraversando tutto il parco di corsa, è piombato su Milo azzannandolo al ventre.

Il cane, probabilmente un incrocio Pit Bull e Staffordshire, era in compagnia di un uomo. Secondo la testimonianza delle due donne, la corsa del cane sarebbe avvenuta dopo alcune urla del proprietario in direzione del molosso. Forse una casualità ma l’animale, subito dopo, si è avventato pesantemente su Milo mordendogli lo stomaco. Il piccolo con petto e ventre lacerato perdeva sangue e tremava visibilmente, mentre le donne urlavano disperate e l’uomo cercava di recuperare il cane. Inoltre la scena si è svolta in uno spazio pubblico, in presenza di alcuni bambini terrorizzati dal fatto cruento.

Dopo aver finalmente bloccato l’assalto l’uomo è riuscito a recuperare l’animale, mentre le due donne si allontanavano sconvolte per condurre Milo presso il primo centro veterinario. Nonostante i tentativi del medico Yuvani Bandara il cucciolo è deceduto poco dopo, i tagli e le lacerazioni erano drammaticamente profondi. Ora la famiglia è devastata dalla mancanza ma chiede aiuto alle forze dell’ordine per poter recuperare i responsabili dell’atto. Una foto dell’uomo e del suo cane è stata divulgata e la Polizia spera di poter incontrare presto il duo, per ascoltare la versione dei fatti che vorrà rilasciare l’uomo. Quindi comprendere le motivazioni che hanno condotto al comportamento violento del molosso.

14 settembre 2015
Fonte:
Lascia un commento