Cuccioli di leone come animali domestici: traffico illecito in Europa

In Europa è sempre più diffusa la detenzione di cuccioli di leone come animali domestici, derivanti dal traffico e dal commercio illecito di questi esemplari. È quanto rivela BBC, nel sottolineare come il sequestro di questi felini sia sempre più frequente: l’ultimo caso questa settimana a Parigi, dove un uomo di 30 anni è stato accusato di possesso illegale di un cucciolo. Qualche settimana fa, invece, un altro leone è stato abbandonato in una gabbia, al centro di un parco pubblico nei Paesi Bassi.

Secondo quanto riferito dalle autorità, la moda di detenere un animale esotico – in particolare cuccioli di grandi felini – sarebbe purtroppo in veloce aumento in Europa. Stando agli esperti, però, questi esemplari non sarebbero nati in libertà, ma deriverebbero da allevamenti improvvisati, per un commercio illecito all’interno dei confini del Vecchio Continente. Così ha spiegato Lois Lelanchon, esperto in traffico illegale di animali per l’International Fund for Animal Welfare:

=> Scopri il cucciolo di leone abbandonato in un parco pubblico


C’è una buona possibilità siano nati in cattività in Europa. Potrebbero provenire da proprietari privati, degli allevatori irresponsabili, zoo non accreditati e circhi senza scrupoli.

Molto spesso i proprietari vengono identificati tramite i social media, poiché condividono immagini e video con protagonisti questi cuccioli. Nel caso avvenuto a Parigi, così come riferisce BBC, il proprietario avrebbe tentato di vendere l’animale per 10.000 euro.

Bisogna però considerare come, oltre a rimuovere l’animale dal suo habitat naturale e costringerlo a una convivenza non prevista con l’uomo, il cucciolo prima o poi crescerà, diventando un felino di grande stazza e decisamente pericoloso. Per questa ragione, contestualmente agli acquisti illeciti aumentano anche gli abbandoni, quando gli sprovveduti proprietari si rendono conto di non poter gestire un animale così maestoso.

=> Scopri la vita e le abitudini del leone


Ma cosa succede a questi cuccioli, quando vengono intercettati dalle autorità? Il primo step è quello di analizzarne il benessere psicofisico, con dei controlli veterinari rigorosi e puntuali. Dopodiché, vengono affidati a centri di recupero, rifugi, zoo accreditati in conservazione, santuari e altre strutture simili. Purtroppo, poiché nati e cresciuti in cattività, questi leoni non possono essere nuovamente immessi in natura.

23 novembre 2018
Fonte:
BBC
Lascia un commento