Prosegue l’appuntamento settimanale con le adozioni di nuovi amici dalla coda lunga, cani e gatti bisognosi di una casa e di una nuova famiglia. Oggi è il turno di Whisky, Tommy, Centrifuga con il suo amico Tommy Boy e del piccolo Priamo, alcuni degli ospiti meravigliosi dell’Isola di Peter Pan. Non un canile o un rifugio, ma un luogo e una filosofia di vita creata da Barbara per riabilitare e aiutare cani bisognosi, provenienti da situazioni di disagio, da canili lagher e spaventati dalla brutalità dell’uomo.

Il progetto segue gli impulsi del cuore e dell’anima, mescolando terapie dolci con passioni che stimolino un dialogo diretto con i cani e che possa sviluppare la loro fiducia. Nata nel 1997 dopo anni di volontariato, l’Isola di Peter Pan si prefigge l’obiettivo di far tornare a vivere amici pelosi e preservare l’amore incondizionato che nonostante tutto nutrono ancora per l’uomo, fino all’adozione.

La terapia contempla massaggi Ttouch, interazioni mentali, il gioco, la musicoterapia, l’aromaterapia, manipolazioni relax con erba fresca, socializzazione. Ovviamente non possono mancare l’allegria, l’affetto e l’amore. Anni di corsi con esperti cinofili hanno garantito a Barbara le basi per interagire con questi amici nella maniera più corretta, i quali verranno seguiti passo dopo passo fino ad agevolarne l’adozione.

Tra i tanti ospiti dell’Isola di Peter Pan c’è Wisky un dolcissimo cagnolino di taglia medio piccola, dal pelo corto folto nero focato, e con un musino allungato che ricorda alla lontana la conformazione dei levrieri. Ha circa 4 anni con alle spalle un passato decisamente doloroso, due soggiorni in altrettanti canili lagher e due adozioni sbagliate dalle quali è ritornato al mittente. Nonostante la sofferenza, gli anni di abbandono è un cagnolino tenero ed affettuoso che va d’accordo con tutti sia maschietti che femminucce.

Tommy è un dolce pastore tedesco dall’aria buffa e tenera, i suoi 7 lunghi anni trascorsi legato ad una catena ne hanno provato il fisico magro e l’animo. Ma è rimasto un cucciolone bisognoso di affetto, carezze e coccole. Il suo passato lungo e travagliato è segnato da una marcata carenza affettiva, sempre esposto al freddo e al gelo, alla paura e senza una cuccia. Prelevato da due volontari è stato prima ospitato in una pensione, dove tutto era nuovo e il suo abbaiare per un pò di amore bloccato da un sonar ad ultrasuoni. Ora Tommy è all’Isola di Peter Pan e grazie alla pazienza e alle terapie di Barbara ha trovato la fiducia e l’affetto che non ha mai provato, e come tutti i cani bisognosi ha tanto amore da donare.

Centrifuga e Tommy Boy sono ospiti dell’Isola dal febbraio del 2011, due cagnoloni che hanno vissuto un’esistenza di abbandono e solitudine in una canile del Lazio. Sono un incrocio setter/cane da caccia, dimenticati da tempo al loro destino sono arrivati da Barbara con il loro carico di tristezza e paura. Ci è voluta tutta la sua pazienza ed esperienza per superare tutte le difficoltà di interazione, la paura e la timidezza dei due compagni di sventura. Rannicchiati in un angolo, timorosi del nuovo si sono lentamente aperti all’affetto di Barbara, dimostrando la loro natura dolce e delicata.

Infine Priamo, un cucciolo tutto speciale dall’irrefrenabile gioia di vivere e dal carattere solare. Il suo handicap gli crea una leggera difficoltà deambulatoria e un leggero deficit visivo, ma le cure di Barbara e la terapia medica gli hanno regalato fiducia e sicurezza. Come tutti i cani piccoli rinchiusi in un canile, e con un handicap, aveva solo bisogno che qualcuno si occupasse di lui e della sua solitudine. Ora cerca qualcuno che sia per sempre e per davvero.

Tutti questi amici, insieme agli ospiti dell’Isola di Peter Pan, vi aspettano per un incontro, per conoscervi e innamorarsi di voi. Per informazioni: Barby Pan 347/4704691
Mail: isoladipeterpan2@yahoo.it – barbypan@yahoo.it

2 aprile 2012
In questa pagina si parla di:
Lascia un commento