Una vicenda dai contorni nebulosi che avrebbe potuto prendere una brutta piega, trasformandosi in terribile tragedia. Un esempio classico di abbandono di animale, una violenza ormai tristemente collaudata nei confronti di molti esemplari inermi. Due cuccioli di cane sono stati rinvenuti all’interno di un acquario di vetro capovolto, con il coperchio completamente sigillato con del cemento. La struttura era a diretto contatto con la riva di un fiume nella Hinds County in Mississippi, negli Stati Uniti, i piccoli avrebbero potuto morire di fame e sete ma anche per annegamento trascinati nelle acque dalla corrente.

A scoprire la coppia spaventata è stato Matt Williamson, intento a cercare il suo cane avventuratosi nella zona boschiva. Gli occhi imploranti e terrorizzati dei due piccoli hanno colpito profondamente il soccorritore, che ha avvisato tempestivamente le forze dell’ordine. Con il supporto dello Sceriffo della Contea i due mini cagnolini sono stati recuperati, quindi trasportati presso il centro della Mississippi Animal Rescue League. Dopo una prima serie di visite mediche ai due animali è stata riscontrata un po’ di febbre, probabile conseguenza dello spavento vissuto.

Ma dopo un weekend di isolamento, cure e sonno, i due quadrupedi hanno recuperato l’energia e la vitalità persa momentaneamente. Nonostante un comportamento un po’ selvatico, forse frutto di una scarsa interazione con l’uomo, ora i due sembrano più socievoli ma principalmente molto uniti tra di loro. Il rifugio ha già ricevuto un numero elevato di chiamate e richieste di adozione, molte di coppia ed è quello in cui spera lo staff. La separazione è un passaggio che la Mississippi Animal Rescue League preferisce evitare così da garantire a tutti e due una vita insieme all’interno di qualche famiglia accogliente. Un nucleo familiare paziente che spenda le giuste energie per educare i cani ad un’interazione più fluida e tranquilla.

25 novembre 2015
Fonte:
Lascia un commento