Crostata senza burro: ricetta vegetariana

La crostata senza burro è una ricetta che si può realizzare in diverse varianti: farcita con la marmellata o, ancora, come base per una colorata torta di frutta di stagione. Questa, come altre ricette senza burro, è adatta per chi segue il regime alimentare vegetariano e anche a chi deve fare attenzione all’apporto di colesterolo. Per quanto una fetta di crostata con una pasta frolla realizzata con il burro e uova contenga in genere solo 40 mg di colesterolo, cioè appena il 15% dell’apporto massimo quotidiano consigliato, è corretto considerare che in alcuni casi è necessario controllare attentamente l’assunzione.

=> Scopri la marmellata fatta in casa

 

Vediamo come realizzare la crostata senza burro, con la classica farcitura con la confettura oppure con una “confettura istantanea”, realizzata con la frutta troppo matura.

Crostata senza burro con la confettura di prugne

Ingredienti per una tortiera da 16 porzioni:

  • 200 g di farina di farro;
  • 80 ml di olio di semi di mais;
  • 80 g di zucchero di canna;
  • 200 g di confettura di prugne senza zucchero;
  • 1 uovo;
  • 1 cucchiaino di scorza di limone grattugiata.

Preriscaldate il forno a 180°C, quindi nel frattempo preparate la pasta per la crostata. Versate la farina di farro direttamente sul piano lavoro, quindi unite lo zucchero e formate la classica fontana. Mettete l’uovo al centro e lavorate con una forchetta, quindi unite l’olio a filo. Lavorate bene gli ingredienti e, appena possibile, amalgamante con le mani fino a ottenere una pasta liscia ed elastica. Avvolgete la pasta nella pellicola trasparente e fate riposare in frigo per 30 minuti circa.

=> Scopri le proprietà delle prugne secche

 

Riprendete l’impasto, prelevatene 3/4 e disponete sulla base di una teglia antiaderente, quindi aggiungete le prugne senza zucchero. Con la pasta ricavate otto strisce, che serviranno per decorare la crostata con il classico incrocio. Cuocete in forno caldo a 180°C per 40 minuti circa. Sfornate e fate raffreddare su una gratella.

Crostata integrale di frolla senza burro e confettura istantanea

Ingredienti per una tortiera da 12 porzioni:

  • 200 g di farina integrale;
  • 70 g di olio di mais;
  • 80 g di zucchero di canna;
  • 200 g di pere molto mature;
  • 100 g di fragole molto mature;
  • 1 cucchiaino di scorza di limone grattugiata;
  • 1 uovo.

Lavate e sbucciate le pere mature e pulite le fragole. Tagliate tutta la frutta e raccoglietela in un pentolino antiaderente, quindi aggiungete un paio di cucchiai di acqua e cuocete la frutta mescolando di tanto in tanto. Lasciate cuocere fino a ottenere la consistenza di una confettura. Preparate la pasta frolla senza burro: lavorate l’uovo con l’olio e la farina integrale. Lavorate gli ingredienti fino a ottenere la classica palla di pasta, quindi disponetele una parte in una teglia antiaderente. Coprite con la marmellata appena preparata e realizzate la classica decorazione con qualche striscia di impasto.Cuocete in forno caldo a 180°C per 40 minuti circa. Sfornate e fate raffreddare su una gratella.

Questa crostata può essere realizzata con qualunque tipo di frutta troppo matura, magari rimasta in casa, e che risulta ormai inadatta a essere consumata fresca. Entrambi i dolci proposti sono perfetti per la prima colazione equilibrata: ogni porzione ha i medesimi valori nutrizionali dei classici 3-4 biscotti secchi suggeriti al mattino, ma dà più soddisfazione.

Riepilogo
Nome
Crostata senza Burro
Pubblicata il
Tempo di Preparazione
Cottura
Tempo

25 gennaio 2017
Immagini:
I vostri commenti
jackiedan, mercoledì 15 marzo 2017 alle13:00 ha scritto: rispondi »

olio al posto del burro per la pasta frolla? allora usiamo il tofu al posto della mozzarella sulla pizza, già che ci siamo..

Roberto, mercoledì 25 gennaio 2017 alle20:53 ha scritto: rispondi »

Con l'uovo non è una ricetta vegan...

marzia, mercoledì 25 gennaio 2017 alle18:52 ha scritto: rispondi »

ehm... le ricette sono bellissime, solo che non sono vegane... perchè è vero che non c'è il burro, ma ci sono le uova... ma sono vegetariane, in ogni caso :-)

Lascia un commento