Crostata di marmellata di fragola: ricetta

La crostata è uno dei dolci tradizionali italiani più apprezzati. Perfetto per un fine pasto, per la prima colazione e ideale per accompagnare una tazza di tè fumante nel pomeriggio, è a base di pasta frolla ricoperta di marmellata, crema o frutta fresca.

Molto gustosa e semplice da realizzare, la crostata di marmellata di fragola è tra le varianti maggiormente amate dagli adulti e dai più piccoli. Solitamente si preferisce adoperare una classica teglia da forno rotonda dai bordi ondulati, tuttavia non vi sono particolari limiti per quanto riguarda la forma da dare al dolce, così come per la scelta della decorazione superficiale, che non necessariamente deve basarsi sul classico motivo intrecciato a losanghe.

=> Scopri la crostata senza burro


È possibile sia utilizzare la marmellata confezionata sia preparala in casa, specialmente durante la stagione primaverile, che consente di trovare fragole mature e succose, particolarmente adatte per la preparazione della confettura.

Ingredienti per la pasta frolla

Per realizzare una base di pasta frolla adatta a uno stampo rotondo, con un diametro di circa 24 centimetri, occorrono:

  • 300 gr di farina (va bene la bianca 00 o la farina di mais);
  • 140 gr di zucchero;
  • 2 uova;
  • 125 gr di burro o margarina vegetale;
  • scorza di limone grattugiata;
  • 300 gr di confettura di fragole;
  • lievito per dolci in polvere (8 gr) da sciogliere in mezzo bicchiere di latte tiepido (facoltativo).

La pasta frolla per la crostata deve essere croccante e friabile, pertanto l’impasto non avrebbe bisogno di agenti lievitanti. Se si desidera conferire al dolce una consistenza più morbida e ottenere una base più alta, tuttavia, si può adoperare il lievito per dolci nelle dosi indicate, oppure utilizzare come alternativa mezzo cucchiaino di bicarbonato di sodio.

=> Scopri la pasta frolla allo yogurt


Per ottenere un’ottima crostata, la preparazione della pasta frolla è un passaggio fondamentale. L’impasto non deve essere lavorato a lungo con le mani, preferibilmente poggiandolo su un piano di marmo per non dare eccessivo calore. Il burro, invece, deve essere unito all’impasto a temperatura ambiente, in modo tale da poterlo incorporare con facilità. Per quanto riguarda lo zucchero, infine, sono indicati sia lo zucchero semolato sia quello grezzo di canna, mentre lo zucchero a velo si presta meglio per la preparazione dei biscotti.

Procedimento

Il primo passaggio da eseguire consiste nel disporre la farina su una spianatoia, unendo lo zucchero, le uova e il burro ridotto a piccoli pezzi. Dopo aver aggiunto la scorza del limone grattugiata, è possibile unire il lievito sciolto nel latte o il bicarbonato.

Gli ingredienti devono essere lavorati con le mani velocemente, amalgamando il burro e formando una pasta morbida e lucida. Questa deve essere avvolta nella pellicola trasparente e messa in frigorifero per almeno 30 minuti.

Una volta tolta dal frigo, la pasta può essere stesa con il matterello su un piano ricoperto di poca farina, solo dopo averne tenuto da parte un piccolo pezzo che servirà per la decorazione. La sfoglia ottenuta deve avere un’altezza non superiore a 2 o 3 centimetri. Dopo aver sistemato la base nella teglia e aggiustato i bordi per renderli più regolari, è possibile ricoprirla di uno strato di marmellata.

=> Scopri come preparare la marmellata in casa


A questo punto è possibile adoperare la pasta avanzata per formare le classiche strisce di copertura, da sistemare sopra la confettura alternandole in modo a comporre una griglia, oppure per ritagliare le forme che si desiderano e decorare la crostata in modo originale. La crostata deve essere poi infornata a 180° per circa 40 minuti.

Marmellata fatta in casa

La marmellata di fragole già pronta è molto facile da reperire, tuttavia prepararla in casa è certamente un’ottima soluzione soprattutto per scegliere la consistenza che si preferisce. Più che di marmellata, tuttavia, sarebbe meglio parlare di confettura di fragole: infatti, secondo una direttiva dell’Unione Europea, possono essere definiti marmellata solo i prodotti ottenuti dagli agrumi mentre negli altri casi si deve usare la dicitura “confettura”. A variare è anche la percentuale di frutta contenuta nei composti, che in quest’ultimo caso non dovrebbe essere inferiore al 35%.

Per preparare la confettura di marmellata in casa occorrono:

  • 1 kg di fragole;
  • 600 grammi di zucchero;
  • il succo di un limone.

La procedura non è complicata ma è piuttosto lunga, infatti le fragole lavate e tagliate a pezzi devono essere lasciate macerare con il succo di limone e lo zucchero in frigorifero per una notte intera, coperte da una pellicola.

Una volta ultimata la procedura, il composto deve essere fatto bollire per circa 40 minuti a fuoco medio, avendo cura di girarlo con un mestolo di legno per non farlo attaccare alla pentola. Una volta rappreso e dopo averlo lasciato intiepidire, deve essere passato in modo da ottenere una purea omogenea e ricollocato sul fuoco per altri 30 minuti.

La confettura così ottenuta può essere versata calda nei vasetti sterilizzati, consumandola dopo almeno ventiquattro ore.

7 marzo 2017
Immagini:
Lascia un commento