Pensare fuori dagli schemi, gli americani dicono think out of the box, è un mantra che Nissan ha fatto suo da sempre e che continua ad abbracciare di anno in anno. L’approccio di Nissan ha una declinazione peculiare, è un crossover thinking, un pensiero, o meglio ancora una filosofia, che sfida le convenzioni producendo innovazioni nel campo dell’auto.

Ne sono esempi la Micra, la Nissan Navara e ovviamente il Qashqai, primo crossover sul mercato ad essere presentato 10 anni fa, che ha avuto l’intuizione geniale di unire le caratteristiche di una berlina a quelle di un fuoristrada.

Per dimostrare ancora di più questa sua filosofia crossover e innovativa, Nissan ha deciso di andar oltre agli steccati soliti del mondo dell’auto, facendo incontrare due ambiti apparentemente distinti, food e automotive, scegliendo come partner Eataly. L’azienda di Oscar Farinetti, proprio come Nissan, ha avuto da sempre un approccio crossover, rendendo accessibili le eccellenze enogastronomiche al grande pubblico, combinando eccellenza alimentare e grande distribuzione. Per questo suo DNA crossover Eataly è stata scelta come partner per un appuntamento organizzato presso Fontanafredda, nel cuore del Piemonte del vino, sulle colline
delle Langhe, dove la stampa specializzata ha potuto apprezzare questa unione di due mondi.

Luisa Di Vita, Direttore Comunicazione Nissan Italia, e Oscar Farinetti, fondatore di Eataly, hanno illustrato nel dettaglio la filosofia trasversale che accomuna da sempre le due aziende, entrambe attese ad un decennale importante: i 10 anni di Qashqai e di Eataly. Due “prodotti” di grandissimo successo, imitati da molti per le loro innovazioni, ma mai eguagliati proprio perché capaci di reinventarsi sempre.

Guai infatti a riposare sugli allori, crossover thinking vuol dire innovazione continua, ecco perché Nissan non si sta limitando negli ultimi anni al mero lancio di nuovi modelli di auto, ma ha esteso la sua visione alla mobilità, sempre più sostenibile grazie all’elettrico. Anche in questo caso i giapponesi hanno unito due aspetti apparentemente in contrasto, automobile e rispetto dell’ambiente, dando alla luce la Leaf, una vettura che coniuga le prestazioni di una vettura tradizionale ad un impatto zero sull’ambiente, grazie alla motorizzazione elettrica. Lo sforzo di Nissan è e sarà sempre di più quello di estendere a tutta la sua gamma l’Intelligent Mobility, adottando motori sempre più efficienti o 100% elettrici, sistemi di connessione tra persone, auto e infrastrutture e sistemi di guida autonoma per il massimo comfort e sicurezza.

Dal canto suo anche Eataly si prepara a reiventarsi nuovamente, Farinetti infatti sta per lanciare FICO Eataly World, il più grande parco agroalimentare del mondo, che verrà inaugurato nel mese di novembre a Bologna.

All’interno di FICO ci saranno 2 ettari di campi e fattorie all’aria aperta, 40 fabbriche, più di 40 luoghi ristoro, botteghe, aree dedicate allo sport, ai bimbi, alla lettura e ai servizi, aule didattiche, 6 grandi “giostre” educative, teatro e cinema e anche un centro congressi modulabile da 50 a 1000 persone. Insomma una sorta di parco divertimenti, shopping mall e centro culturale all’avanguardia che costituirà il miglior spot per le eccellenze del nostro Paese.

6 ottobre 2017
Lascia un commento