Crisi fotovoltaico, per Trina Solar ricavi in calo del 36,7% nel 2012

Continuano gli alti e bassi per quanto riguarda le grandi aziende impegnate nella produzione del fotovoltaico a livello globale. Ne sa qualcosa Trina Solar, quarto produttore al mondo di celle e moduli, che nel 2012 ha visto crescere le vendite ma scendere a picco i ricavi.

>>Leggi la classifica dei produttori fotovoltaici 2012

L’anno scorso Trina ha venduto 1,59 GW di potenza fotovoltaica (per confronto la prima in classifica, Yingli, ne ha venduti 2,3 GW) con una crescita rispetto al 2011 del 5,4%. I ricavi sono scesi però del 36,7% passando da 2,05 miliardi di dollari a 1,3 miliardi a causa del crollo del prezzo di vendita dei prodotti solari. Jifan Gao, presidente e CEO di Trina, spiega i numeri:

Nonostante abbiamo ottenuto miglioramenti nelle vendite nel quarto trimestre, il nostro bilancio ha continuato ad essere negativamente influenzato dallo sbilanciamento tra domanda e offerta e dai prezzi aggressivi di alcuni nostri competitor. In queste condizioni commerciali il nostro focus sulle vendite, sulla gestione dei magazzini e sulla riduzione delle spese ci ha permesso di raggiungere un flusso di cassa operativo in attivo.

Durante il quarto trimestre abbiamo anche fatto progressi nello sviluppo dei nostri business domestici e ci aspettiamo di iniziare ad avere progetti di grande taglia in Cina e America latina entro quest’anno.

>>Leggi le previsioni IHS sul fallimento dei produttori fotovoltaici nel 2013

Le prossime mosse di Trina Solar seguiranno due strade parallele. La prima porta a un limitato numero di grandi progetti fotovoltaici in Cina, tra i quali ungigantesco parco fotovoltaico da 500 MW a Wuwei, nella provincia di Gansu, un progetto da 100 MW in USA e progetti minori in Italia e Regno Unito. La seconda alla sempre maggiore integrazione con partner strategici: sviluppatori e aziende EPC (Engineering, Procurement and Construction).

Tutto questo si tradurrà, per il 2013, in un dato estremamente significativo: il 25% delle vendite Trina Solar sarà destinato alla Cina. Il piano di sviluppo autarchico del fotovoltaico cinese, quindi, procede. Trina però, come tutti gli altri concorrenti, ha dovuto far fronte alla persistente sovrapproduzione: i suoi impianti hanno lavorato al 70% nell’ultimo trimestre 2012.

27 febbraio 2013
In questa pagina si parla di:
Fonte:
Lascia un commento