Crescere senza animali può influire sui disturbi psicologici

La compagnia di un animale domestico è fondamentale durante l’infanzia. E non solo perché insegna al rispetto di tutti gli esseri viventi, il tutto potendo contare su un inseparabile amico di avventure, ma anche e soprattutto perché può ridurre il rischio di imbattersi in disturbi psicologici in età adulta. È quanto rivela una nuova ricerca, condotta dalla University of Colorado Boulder, così come riferisce il Daily Mail.

Stando ai ricercatori, i bambini che vengono cresciuti in campagna, all’aria aperta e a diretto contatto con gli animali sono meno inclini, in età adulta, a presentare disturbi vari di origine psicologica. Questa condizione, sempre secondo gli esperti, sarebbe relativa non tanto alla vita all’aria aperta e lontana da fonti di inquinamento, bensì all’esposizione a diversi batteri meno presenti in ambiente urbano. Questi avrebbero un ruolo fondamentale nel rafforzare il sistema immunitario, proteggendo le funzioni del cervello. Sebbene i dati siano soltanto preliminari, i ricercatori sperano che queste informazioni possano essere utili in futuro per la creazione di probiotici, oppure di diete mirate, affinché anche chi non può approfittare della campagna o di un animale domestico possa comunque goderne i benefici.

=> Scopri i benefici dei cani sullo sviluppo emotivo dei bambini


I ricercatori hanno notato come alcune reazioni infiammatorie del sistema immunitario a seguito di condizioni di stress improvviso, come appunto l’azione di batteri non incontrati normalmente in un contesto urbano, possano giocare un ruolo su alcune problematiche psicologiche. È il caso, ad esempio, del disturbo post-traumatico da stress, anche se ulteriori analisi risultano necessarie.

Christopher Lowry, co-autore dello studio e docente presso l’ateneo statunitense, ha così commentato:

=> Scopri come preparare l’incontro tra cani e bambini


È già ampiamente documentato che l’esposizione agli animali domestici e agli ambienti rurali durante la crescita sia benefica nel ridurre il rischio di asma e allergie in età adulta. Questo studio amplia la conversazione nel dimostrare, per la prima volta, che per gli umani queste esposizioni sono probabilmente importanti anche per la salute mentale.

2 maggio 2018
Fonte:
Lascia un commento