Scoperti tre nuovi pianeti simili alla Terra. L’annuncio arriva dal Belgio, dove alcuni ricercatori dell’Università di Liège hanno individuato “cugini” le cui temperatura e dimensioni sono paragonabili a quelle della nostra “casa madre”.

I tre pianeti simili alla Terra si trovano in orbita attorno alla stella nana ribattezzata Trappist-1, situata a circa 40 anni luce e compresa nella costellazione dell’Acquario. Si tratterebbe, secondo i ricercatori, di un sistema che ricorda per certi versi quello che vede Giove legato alle sue lune.

Trappist-1 non sarebbe tuttavia paragonabile al nostro Sole, in quanto la sua temperatura raggiunge la metà di quella solare mentre le dimensioni appena un decimo.

Le radiazioni inviate dalla stella nana lascerebbero però ipotizzare la possibilità che almeno due dei tre pianeti scoperti siano abitabili: da due volte a quattro volte quelle che giungono sulla Terra con i raggi solari. Il terzo corpo celeste è ancora parzialmente un mistero in questo senso.

Malgrado siano relativamente vicini, i pianeti scoperti non potranno essere raggiunti con facilità considerate le attuali dotazioni tecnologiche. Tuttavia serviranno ad astronomi e astrofisici per un più efficace studio dei corpi celesti.

3 maggio 2016
Fonte:
I vostri commenti
Silvano Ghezzo, martedì 3 maggio 2016 alle19:26 ha scritto: rispondi »

"Ottima" notizia, ma sarebbe meglio interessarsi di più su come mantenere vivibile questo nostro pianeta Terra, che per noi resta l'unico abitabile nell'universo, visto le enormi ed incommensurabili distanze che caratterizzano l'universo stesso.

Lascia un commento