Costa Concordia, questa mattina al via le operazioni per lo svuotamento dei serbatoi. Nella giornata di oggi in particolare si lavorerà per agganciare le tubature allo scafo e consentire l’estrazione del carburante e degli oli pesanti presenti a bordo. Nel frattempo una macchia d’olio è stata scoperta al largo dell’Isola del Giglio, versatasi dal gigante del mare nella notte della tragedia. Già iniziate le procedure di rimozione ad opera dell’ARPAT.

Il via ai lavori di recupero del carburante è arrivato nella serata di ieri da Franco Gabrielli, capo dipartimento della Protezione Civile e Commissario all’emergenza. Contemporaneamente però proseguiranno le ricerche dei dispersi a bordo dello scafo, che secondo lo stesso Gabrielli sembra al momento trovarsi in una situazione di sostanziale stabilità:

Non c’è alla vista nessun pericolo che la nave sprofondi, la nave è nella condizione di stabilità. La nave non necessita di alcun tipo di intervento esterno che ne consolidi la staticità.

Gli esperti della Smit Salvage intanto hanno reso note le ultime previsioni riguardo i tempi effettivi di svuotamento dei serbatoi della Costa Concordia: la preparazione sarà svolta in 2-3 giorni, forse meno, mentre lo svuotamento effettivo terminerà all’incirca 28 giorni dopo. Il problema che rimanderà ancora di almeno 36-48 ore l’estrazione è legato agli HLO, oli pesanti ad alto contenuto di zolfo, solidificatisi a causa delle bassissime temperature dell’acqua.


Questo uno degli aspetti che andrà a risolvere la Smit Salvage con la procedura di “Hot-tapping“: una volta forati i serbatoi e collegati i tubi allo scafo, verrà riscaldato il contenuto con getti di vapore finché questo non tornerà allo stato liquido. Da lì si procederà allo svuotamento anche dei serbatoi contenenti gasolio. Solo successivamente si valuterà come rimuovere la Costa Concordia dal Giglio, se rimettendola in asse e rimorchiandola verso il cantiere in cui è stata costruita o se smantellarla pezzo per pezzo come un qualsiasi relitto.

Fonti: Adnkronos | Reuters

24 gennaio 2012
I vostri commenti
Nonimporta, mercoledì 25 gennaio 2012 alle17:11 ha scritto: rispondi »

io metterei gli ufficiali a ripilire il mare......

Lascia un commento