Cortina d’Ampezzo, la regina delle Dolomiti, da ben sei anni è anche regina delle rinnovabili. Il Comune veneto, una tra le più rinomate località turistiche del bellunese, è infatti riuscito a ottenere anche quest’anno l’attestato 100% Energia Verde. A conferirglielo, certificando le fonti utilizzate per il fabbisogno energetico comunale, è stata la Global Power S.p.A, azienda veronese specializzata nella fornitura di energia rinnovabile a enti e amministrazioni pubbliche.

La società ha diffuso i dati sui consumi e sulle emissioni di CO2 risparmiate a Cortina d’Ampezzo grazie alle fonti pulite. Le cifre sono più che positive e testimoniano quanto sia importante utilizzare proprio i piccoli Comuni per far partire una rivoluzione energetica su larga scala basata sulle rinnovabili.

Secondo le cifre rese note dalla Global Power nel 2014 il Comune di Cortina d’Ampezzo ha consumato 1.993.715 kiloWatt/h. Il 100% dei consumi dell’amministrazione pubblica è stato coperto grazie all’elettricità a zero emissioni generata dallo sfruttamento delle fonti rinnovabili.

Per merito dell’impiego di energia pulita il Comune è riuscito a conseguire un risultato ammirevole: evitare l’immissione in atmosfera di ben 6.324 tonnellate di CO2. Un piccolo grande contributo nella lotta all’inquinamento atmosferico e al riscaldamento globale.

L’utilizzo di energia proveniente da fonti rinnovabili per l’illuminazione pubblica e i consumi degli immobili comunali non è il solo sforzo che l’amministrazione sta compiendo nel campo della sostenibilità ambientale. Gli amministratori sono infatti riusciti a ridurre anche la mole di rifiuti che confluisce in discarica in modo indiscriminato.

Secondo gli ultimi dati disponibili, raccolti nell’agosto scorso, la raccolta differenziata ha raggiunto quota 64% del totale di rifiuti prodotto nel territorio comunale. Un traguardo non da poco in una località molto frequentata dai turisti in tutte le stagioni.

A trasformare Cortina d’Ampezzo in un Comune virtuoso è stato il sindaco Andrea Franceschi, eletto per la prima volta nel 2007 nella lista civica Progetto Cortina. Dall’anno del suo insediamento la fetta di energia rinnovabile impiegata dal Comune è passata dal 30% al 100%.

Tra gli altri obiettivi del primo cittadino figurano lo stop alla speculazione edilizia e la lotta allo sfruttamento indiscriminato dei fiumi. Per Franceschi è importante lavorare:

Con la consapevolezza di dover lasciare ai nostri figli e ai nostri nipoti il patrimonio più grande che abbiamo ereditato, un ambiente meraviglioso e unico al mondo.

13 ottobre 2014
In questa pagina si parla di:
Fonte:
Immagini:
Lascia un commento