Corse dei cani levrieri: arriva lo stop in Florida

Le corse fra levrieri diventano illegali in Florida. Lo stato USA ha infatti approvato l’emendamento 13, come conseguenza della precedente consultazione fra i cittadini: il 69% degli aventi diritti al voto, infatti, ha optato per un divieto della pratica. Si tratta di un nuovo passo a stelle e strisce per forme di tutela più mirate nei confronti degli animali, spesso sfruttati a scopo d’intrattenimento.

Così come riferisce il quotidiano La Stampa, le corse fra levrieri sono da sempre molto diffuse in Florida: la pratica è cominciata più di 87 anni fa, appassionando l’universo degli scommettitori. Da diverse indagini è però emerso come le condizioni degli animali siano spesso precarie, tra cani custoditi in piccole gabbie, sottoposti ad allenamenti oltre alle loro possibilità fisiche, affetti da diverse patologie soprattutto a livello cardiovascolare a causa degli sforzi intensi. Non ultimo, spesso vengono somministrati ai quadrupedi dei farmaci illegali per aumentarne le prestazioni.

=> Scopri i gatti vietati in Nuova Zelanda


Con il voto di questa settimana, tutti i cinodromi presenti nello Stato verranno chiuso, con un processo graduale entro il 2021. Questa misura si è resa necessaria per agevolare il recupero e l’adozione dei cani da corsa, oltre 6.000 esemplari, ora in cerca di una nuova casa. I levrieri verranno inizialmente recuperati da associazioni certificate e attive sul territorio: dopo aver prestato ai quadrupedi le eventuali cure del caso, verrà vagliata la possibilità di un’adozione, per poi essere consegnati alle famiglie.

=> Scopri il divieto alla carne di cane e gatto negli Stati Uniti


Le associazioni animaliste hanno espresso grande soddisfazione per il risultato della consultazione, in particolare GREY2K USA Worldwide – promotrice della campagna – ma anche Humane Society USAA e Animal Wellness Action. Con la Florida, diventano 41 i membri degli Stati Uniti pronti a vietare tutte le forme di intrattenimento con protagonisti cani.

8 novembre 2018
Fonte:
Immagini:
Lascia un commento