A partire dal 2013 ci potrebbero essere 60 mila nuovi posti di lavoro per i giovani sotto i 30 anni nel settore della Green Economy. Lo ha affermato il ministro dell’Ambiente, Corrado Clini, ieri mattina su Sky durante l’Intervista di Maria Latella.

Dopo una prima parte tutta dedicata alla vicenda della discarica di Corcolle, infatti, Clini ha annunciato un vero e proprio piano per l’occupazione giovanile nei settori delle tecnologie sostenibili:

Quelle cioè che servono a proteggere l’ambiente, nell’energia come anche nell’agricoltura e nella gestione delle acque e del territorio. Lavorando in parte con misure già esistenti come il credito di imposta alle imprese e in parte con misure aggiuntive, nel quadro del programma che Corrado Passera sta già definendo

Anche se, a dirla tutta, il ministro Passera fino ad ora ha promesso nuova occupazione in un solo settore: le ricerche petrolifere. Clini, invece, accenna ad altre fonti di energia che potrebbero portare lavoro ai giovani italiani:

Il nostro obbiettivo, nel 2013, è avere 60mila nuovi occupati sotto i 30 anni, laureati, che possano portare un contributo attivo allo sviluppo di settori di punta presenti nel nostro sistema industriale e in grado anche di competere nel sistema globale.Negli ultimi due anni i nuovi occupati soltanto nelle fonti rinnovabili sono 120 mila.

Questo è un settore in grado di assorbire nuova occupazione soprattutto nel campo delle tecnologie avanzate: abbiamo delle eccellenze nel nostro paese, in particolare nel solare e nel geotermico, che ci sono invidiate in tutto il mondo.

Ma poi aggiunge anche che

un’altra parte importante è sicuramente quella che riguarda l’ingegneria che riguarda la protezione delle acque. in quest’area abbiamo una forte domanda interna perché almeno in dieci regioni italiane le perdite degli acquedotti superano il 60%

Infine, Clini ricorda il forte interesse della Cina nei confronti delle tecnologie verdi italiane e accenna ad un piano di investimenti congiunto sino-italiano. Con i cinesi che ci mettono i soldi e gli italiani che ci mettono tecnologia e lavoro.

28 maggio 2012
In questa pagina si parla di:
Lascia un commento