L’estate 2017 vedrà l’arrivo di un Cornetto Algida davvero inedito, tutto dedicato a chi di derivati animali non vuol proprio sentire parlare. Tra pochi mesi farà il suo debutto la variante “veggie” del popolare gelato, un lancio che potrebbe spingere anche altri produttori industriali a “strizzare l’occhio” ai consumatori vegani.

=> Cibi vegani e vegetariani nel Paniere ISTAT 2017, leggi le novità

Il nuovo gelato si chiamerà Cornetto Veggy e vedrà il celebre “cuore di panna” sostituito da uno a base di soia, mentre anche la cialda esterna sarà al centro di alcune interessanti novità. La decisione quella di aprire a un Cornetto 100% vegan sarà accompagnata, come dichiarato da Algida, da una piacevole sorpresa anche per chi è intollerante al glutine:

In Cornetto crediamo che la felicità debba essere proprio per tutti. La famiglia Cornetto si allarga: Cornetto Veggy, con un delizioso cuore di soia, e Cornetto Senza Glutine.

L’annuncio arriva a pochi giorni da quello fatto dall’ISTAT, che ha inserito nel Paniere 2017 per il calcolo dell’inflazione anche i cibi vegetariani e vegani.

Vegani in aumento stando ai dati contenuti nel rapporto Eurispes 2017, che li vede salire al 3% (rispetto all’1% del precedente report). Gli italiani si sono inoltre dimostrati, si legge nel documento, particolarmente attenti all’acquisto di verdure di stagione e di prodotti a chilometro zero.

9 febbraio 2017
In questa pagina si parla di:
I vostri commenti
giovanni, martedì 9 maggio 2017 alle8:10 ha scritto: rispondi »

Tutto per ciliaci vegani ecc. ma lo strizzare l'occhio anche a chi soffre di diabete di tipo2 mai

Giuseppina, sabato 11 febbraio 2017 alle14:30 ha scritto: rispondi »

Mi piacerebbe, tantissimo.... che le industrie alimentari, prendessero, in considerazione, SERIAMENTE informandosi!! che non esistono solo i VEGANI gli intolleranti al GLUTINE al LATTOSIO ...... ma anche e soprattutto gli INTOLLERANTI AL FRUTTOSIO che di noi nn si parla...... non si pubblica mai nulla tanto meno non si cimentano nella creazione per una degustazione ...... e per che necessita anche a noi ...... determinati ALIMENTI !! Grazie P.S. stò scrivendo, chiedendo a destra a manca...... da anni nemmeno una risposta come forma EDUCATIVA nemmeno preso in considerazione che esistiamo anche noi !

marzia, giovedì 9 febbraio 2017 alle21:35 ha scritto: rispondi »

è una bella notizia da vegetariana direi... peccato che l'Algida appartiene alla Unilever che continua a fare test sugli animali... o questo può essere uno spiraglio nel loro cambiamento di rotta?

Lascia un commento