Aumentare le risorse previste dal nuovo Conto energia per le rinnovabili termiche e l’efficienza energetica. È la richiesta di FIPER, Federazione Italiana Produttori di Energia da Fonti Rinnovabili, convinta che gli incentivi a disposizione (900 milioni all’anno per i prossimi due anni) siano insufficienti.

Dichiara Walter Righini, presidente dell’associazione:

Sul Conto energia termico ci auspichiamo che il budget allocato, sicuramente oggi insufficiente, sia incrementato dal nuovo Governo nell’ottica di promuovere con efficacia e nel breve periodo gli interventi di efficienza energetica e la promozione delle FER termiche nell’ambito domestico.

>> Leggi tutte le novità del Conto Termico

FIPER, inoltre, ha delle richieste anche per quanto riguarda il meccanismo dei Certificati Bianchi o Titoli di Efficienza Energetica, considerato uno strumento efficace per promuovere il risparmio energetico, ma passibile a sua volta di miglioramenti.

A cominciare, spiega Righini, da una semplificazione dell’iter di riconoscimento dei TEE, dall’armonizzazione del passaggio di consegna della gestione degli stessi dall’AEEG al GSE e dall’avvio rapido del fondo per la realizzazione di reti di teleriscaldamento come previsto dall’articolo 22 del Decreto 28 del 2011.

9 gennaio 2013
In questa pagina si parla di:
Lascia un commento