Decreti in arrivo per quanto riguarda incentivi relativi a Conto Termico e rinnovabili non fotovoltaiche. A intervenire sulla questione è il ministro dello Sviluppo Economico Federica Guidi, che conferma l’arrivo entro poche settimane dei nuovi sistemi incentivanti rivolti alle FER e assicura a breve anche un decreto rivolto al settore Termico.

Il ministro Guidi ha riferito durante un’audizione al Senato come nei piani del Governo vi siano due decreti: uno rivolto alla definizione del nuovo Conto Termico e un secondo chiamato a rappresentare un vero e proprio “decreto-ponte” in vista della ridefinizione degli incentivi prevista per il 2017. Come ha affermato la responsabile dello Sviluppo Economico:

Gli oneri di incentivazione sono saliti da poco più di 2 miliardi di euro nel 2009 ai 12 miliardi di oggi. Nonostante molti tentativi di ridurne il peso costituiscono l’85% degli oneri di sistema e incidono per un quarto della spesa elettrica di una famiglia. Le rinnovabili restano tra le priorità, ma vorremmo indicare criteri per una revisione, continuando a sostenere lo sviluppo delle rinnovabili, ma con più attenzione per i costi e le ricadute sul sistema produttivo.

Per il fotovoltaico il tetto di 6,7 miliardi di euro all’anno è stato già raggiunto al 2013, ma rimangono significativi incentivi impliciti. Sulle altre fonti il tetto fissato a 5,8 miliardi l’anno ha un contatore che indica 5,7 miliardi e come ministero intendiamo emanare a breve un intervento che valga fino al 2017, quando partirà la nuova fase di incentivi, che riutilizzi a favore del settore le risorse che si renderanno via via disponibili pur nel rispetto del tetto, individuando criteri selettivi per la loro allocazione.

La bozza del provvedimento è stata trasmessa ai ministeri dell’Ambiente e delle Politiche Agricole per una prima valutazione. Nel frattempo è stato firmato dal ministro il decreto di “approvazione del modello unico” per impianti fotovoltaici sui tetti con sistema di scambio sul posto e potenza installata inferiore a 20 kW.

Durante l’audizione al Senato il ministro Guidi ha poi annunciato l’avvio delle consultazioni in merito alle nuove linee guida riguardanti i certificati bianchi (titoli di efficienza energetica – TEE).

20 maggio 2015
In questa pagina si parla di:
Fonte:
Lascia un commento