Il governo ha intenzione di varare un Conto Energia per le rinnovabili termiche. Parola del ministro dell’Ambiente Corrado Clini, che lo ha promesso personalmente ad Assotermica (Associazione produttori di apparecchi e componenti per impianti termici) a margine di un incontro sul tema.

La predisposizione di un meccanismo simile al Quarto Conto Energia già in vigore per il fotovoltaico è prevista dal decreto Legislativo n. 28/2011, il cosiddetto decreto Romani, che stabiliva appunto di passare all’erogazione di un incentivo per ogni kilowattora di energia termica prodotto.

Una indicazione che finora è rimasta lettera morta, dal momento che non sono ancora stati varati i decreti attuativi indispensabili per precisare l’ammontare degli incentivi e le modalità dell’attribuzione. Per questo le associazioni di settore hanno più volte chiesto al governo di accelerare i tempi, approvando finalmente i provvedimenti necessari. Una richiesta che il ministro Clini sembra essere intenzionato ad accogliere, incassando il prevedibile plauso di Assotermica.

Siamo contenti di quanto ci ha fatto sapere il ministro, che comunque non è stato più preciso per quanto riguarda il meccanismo di incentivazione e la data di entrata in vigore del conto energia termico – ha dichiarato Paola Ferroli, presidente dell’associazione – Auspichiamo che il ministero faccia tesoro dei suggerimenti presentati dalle categorie allo scorso governo e ci rendiamo naturalmente disponibili al ministro Clini per incontri di approfondimento sul tema.

19 dicembre 2011
In questa pagina si parla di:
Fonte:
I vostri commenti
Duemgreen, venerdì 14 settembre 2012 alle20:41 ha scritto: rispondi »

Un conto energia per il solare termico sarebbe una soluzione veramente perfetta per un vero risparmio energetico a favore dell'utente e non conveniente per le speculazioni, dunque un vero interesse per il vero risparmio nell'interesse collettivo e non di PCHISSIMI SPECULATORI

Lascia un commento