Consumo consapevole per cittadini liberi: convegno a Roma il 25 maggio

Consumo consapevole come chiave per raggiungere obiettivi quali una dieta sana, la riduzione dello spreco alimentare e dell’impatto ambiente. Questo sarà il tema centrale del convegno “Consumo consapevole: un ponte verso la libertà”, in programma a Roma il 25 maggio 2018 presso l’Arancera di S. Sisto, organizzato dal Movimento per la Decrescita Felice e La Grande Via con il patrocinio di Roma Capitale, la collaborazione del Festival dello Sviluppo Sostenibile 2018 e il supporto di Radio Cusano Campus. GreenStyle sostiene l’evento in qualità di media partner.

Al centro del convegno “Consumo consapevole: un ponte verso la libertà” l’incontro tra il dott. Franco Berrino, epidemiologo e fondatore dell’associazione La Grande Via (insieme alla giornalista Enrica Bortolazzi), e Lucia Cuffaro, presidente del Movimento della Decrescita Felice e volto noto della tv. Introdurrà la discussione, e interverrà nel dibattito sul tema del recupero delle eccedenze alimentari, l’assessore alla Sostenibilità Ambientale di Roma Capitale Giuseppina Montanari
. Moderatrice sarà la curatrice editoriale Antonella Malaguti.

=> Leggi di più sugli alimenti ideali per la spesa di maggio

Entrambi hanno eletto proprio il consumo consapevole quale “strumento di libertà” in quanto la capacità di comprendere a pieno le etichette dei prodotti e le strategie commerciali permettono, oltre alla possibilità di autoprodurre alcuni beni fondamentali, a ciascuno di riappropriarsi del tempo e del denaro “con immenso beneficio per la nostra salute e per la qualità della nostra vita e dell’ambiente che ci circonda”. Questi nel dettaglio i temi trattati:

  • Impatto ambientale dei nostri consumi: invito alla consapevolezza;
  • Spreco alimentare e recupero delle eccedenze alimentari prevenzione e diminuzione;
  • Fare la spesa e leggere le etichette: quali sono gli ingredienti da evitare;
  • La cucina sana e Macromediterranea: ritorno alla tradizione per recuperare semplicità e salute;
  • Autoproduzione in cucina.

=> Scopri perché secondo l’ISTAT si comprano prodotti più piccoli spendendo le stesse cifre

Importante però sviluppare le due qualità necessarie a garantirsi il “diritto all’autonomia”, ovvero consapevolezza e volontà. Come spiegano gli organizzatori dell’evento, in programma a Roma il 25 maggio dalle 17:30 alle 19:30 presso l’Arancera di S. Sisto (via Valle della Camene 11, metro B Circo Massimo) – ingresso gratuito previa registrazione attraverso il sito indicato come fonte a fine testo:

Consapevolezza che i condizionamenti mediatici e commerciali ci stanno privando di libertà fondamentali, quali il diritto alla salute, il diritto alla gioia, il diritto alla qualità del cibo e dell’ambiente; volontà di emanciparci da queste catene invisibili.

14 maggio 2018
In questa pagina si parla di:
Lascia un commento