Una storia romantica e anomala, quella tra il coniglio Bob e la cagnolina Grace, conviventi anomali per volere della proprietaria Lydia DesRoche. La donna, esperta di animali, è in grado di far coabitare esemplari di razze differenti perché addestratrice per Hollywood. La stessa Grace ha lavorato con Matthew Broderick e Nathan Lane e vive con Lydia da tre anni. La proprietaria si è imbattuta nel coniglio Bob quasi per caso, perché amica del gestore del rifugio che aveva accolto l’animaletto. Bob, capitato per caso presso il santuario per animali, era stato accolto e unito ad altri suoi simili. Ma era scappato rosicchiando la rete e Lydia, armata di una carota, era riuscito a catturarlo.

Dopo una visita di controllo dal veterinario, che aveva deciso di castrarlo, in Lydia era nata spontaneamente la voglia di accoglierlo per le cure. Ma la permanenza momentanea si è trasformata in duratura, grazie all’indole estroversa di Bob e al buon rapporto con gli altri ospiti della casa.

=> Scopri il Jack Russell Terrier


Grace, in particolare, dopo un iniziale interesse culinario si è affezionata particolarmente a Bob. Merito anche dell’intervento di Lydia, che da anni educa cani, gatti ma anche roditori e criceti. Infatti la casa è piena di esemplari di provenienza differente, tutti piuttosto benevoli nell’accogliere Bob. In particolare il topolino Petunia, che ama spartire il cibo con lui.

=> Scopri come accudire un coniglio


Dopo un interesse alimentare, Grace ha finito per accorgersi di Bob identificandolo come compagno di giochi. Da quel piccolo punto di partenza, Lydia ha iniziato a lavorare per creare un comunicazione fluente e solida, favorendo l’interazione positiva. In breve tempo i due hanno iniziato a spartire cucce, cibo, verdure, giochi e il lettone di casa. Spesso si rotolano insieme sul tappeto, spartendo i momenti ludici anche con Jake. Il cane, ultimo arrivato, è di proprietà di un cliente, spesso assente per lavoro. Per questo motivo la sua è una permanenza saltuaria, ma ben integrata con tutto l’allegro gruppo.

26 giugno 2017
Fonte:
Lascia un commento