Torna l’appuntamento con il Concorso architettura sostenibile, promosso dal ROS (società partecipata da Senaf e Fiera Roma) per valorizzare il lavoro nel campo della progettazione sostenibile delle giovani laureate italiane in architettura e ingegneria. Un’esigenza che, secondo gli organizzatori, nasce per contrastare la scarsa attenzione riservata alle donne che scelgono la professione di progettista.

Infatti, anche se in Italia il 40% di coloro che esercitano questa professione è costituito da donne (un punto percentuale in più rispetto alla media europea), restano evidenti disparità con i colleghi maschi per quanto riguarda le possibilità di inserimento nel mercato del lavoro e le prospettive di guadagno.

Di qui la decisione di dedicare un concorso alle giovani donne, premiando i migliori progetti sostenibili presentati su due categorie: “Recupero del patrimonio edilizio esistente” e “Nuove costruzioni a destinazione pubblica”. Le candidate potranno partecipare con le loro tesi di laurea o di dottorato di ricerca, purché siano state discusse non prima del 1° gennaio 2008, presso una facoltà di Architettura o Ingegneria, e abbiano ottenuto una valutazione non inferiore a 100/110 o equivalente.

I progetti candidati dovranno essere caricati sul sito www.expo-edilizia.it entro il 12 dicembre 2011. Una giuria di esperti ne valuterà i contenuti dal punto di vista della creatività e dell’innovazione tecnologica, scegliendo le due vincitrici. La cerimonia di premiazione si terrà a Roma nell’ambito della fiera Expoedilizia, in programma dal 22 al 25 marzo alla Fiera di Roma. Le progettiste premiate otterranno un premio in denaro di 2.500 euro ciascuna, oltre all’opportunità di effettuare uno stage di 6 mesi, presso lo Studio Valle Progettazioni.

1 luglio 2011
Lascia un commento